La nostra area è stata dichiarata ZONA AD ELEVATO RISCHIO DI CRISI AMBIENTALE con DM del 30 novembre 1990 poichè coesistono tre grossi fattori di rischio che potrebbero malauguratamente sommarsi fra loro: quello sismico, quello chimico-industriale e quello bellico per la presenza di una base militare e un deposito NATO.