PRIOLO

GARGALLO

AMBIENTE-CULTURA-POLITICA-TURISMO-NEWS

priolo gargallo, priolo, salvo maccarrone, priolo, magnisi, thapsos, tapso, priolo gargallo, manomozza, basilica san foca, priolo

www.priolo.da.ru

 

  

                  

 

         

Perdere la fanciullezza è perdere tutto. E' dubitare. E' vedere le cose attraverso la nebbia fuorviante dei pregiudizi e dello scetticismo (Boris Pasternak).

Related Posts with Thumbnails

Superati a Priolo i limiti per H2S ( acido solfidrico ) - Legambiente attenziona la Procura della Repubblica di Siracusa e il Prefetto sugli ormai quotidiani veleni di origine industriale che i cittadini sono costretti a respirare.
La situazione sanitaria si fa ancora più proccupante a Priolo per gli ormai mattinieri, pomeridiani e serali attentati alla vita di una industria sempre più arrogante, tesa esclusivamente al guadagno e nemica dichiarata dell'ambiente.

Nuova denuncia di Legambiente, Ci auguriamo che gli Enti preposti al controllo e alla tutela della salute delle popolazioni non ci si  puliscano il culo con questa nuova denuncia. Come sempre.

Al Ministero per l’Ambiente
Al sig.Prefetto di Siracusa
All’assessorato reg. al Territorio e Ambiente, Palermo
Al Presidente della prov.reg.di Siracusa
All’assessore prov.all’Ecologia di Siracusa
Al D.A.P. di Siracusa
Al sig. Sindaco di Priolo
All’ assessore all’ecologia del comune di Priolo

E p c. alla Procura della Repubblica presso la Pretura di Siracusa
Agli organi di informazione

Oggetto: Inquinamento atmosferico da miasmi
Prot.0025/010   

Ancora puzze e miasmi su tutto il territorio dell’area industriale di  Priolo.Ci giungono ancora notizie da parte di cittadini esasperati per le continue e inaccettabili puzze, non solo a S.Focà ma bensì in tutto il territorio priolese e da città giardino e Belvedere. Ci riferiamo particolarmente alla giornata del 14 Giugno e alla notte tra il 14 e 15 Giugno tra le 0,15 e le 06,00 durante la quale numerose persone sono state in allerta per tale fenomeno impossibilitati ad un sonno tranquillo.Ancora una volta  ventate nauseabonde e irritanti di imprecisate sostanze si sono avvertite a detta dei cittadini,ma dalla rete CIPA si è saputo che si sono superati i limiti per H2S  ( acido solfidrico )  parecchie volte .

E' chiaro che per i cittadini del polo petrolchimico di Priolo-Melilli si prepara una stagione estiva pesante dal punto di vista ambientale. Chiediamo , quali interventi sono stati attuati per limitare e fermare questo stillicidio ambientale che rende la vita delle persone inaccettabile e poi non ci dicano che c’è astio nei confronti delle aziende chimiche della zona sempre più arroganti.

Si chiede inoltre di conoscere se è stato attivato il codice di autoregolamentazione previsto dalle leggi regionali in casi di superamenti delle soglie di inquinanti e qual interventi sono stati effettuati.Chiediamo agli organi competenti se è stata controllata l’applicazione del codice di autoregolamentazione e se un intervento urgente è stato messo in opera.

Chiediamo di conoscere quali e quante sostanze sono state rilevate dalle reti di monitoraggio della provincia regionale di Siracusa nella giornata tra il 13 e115 Giugno.Chiediamo  un presidio permanente 24 ore su 24 con sede a Priolo che in costante collegamento e coordinamento con i centri di monitoraggio ambientale faccia da interfaccia con la cittadinanza, la informi costantemente sulla qualità dell’aria e la allerti in casi gravi.

Ricordiamo infine che tutto ciò è stato ancora una volta denunciato da questa associazione sulla base anche dei dati emersi dal Rapporto annuale della Provincia regionale di Siracusa 2009 da dove si evince che si è ancora ben lontani dal raggiungimento di obiettivi di accettabilità o di qualità dell’aria e sono ben evidenti le situazioni critiche che destano maggiore preoccupazione sia per la loro conclamata cronicità che apportano, sia per ulteriori timori e gravi fastidi di vario genere alla popolazione ed ai lavorator del triangolo industrialei.

Il ricorrente fenomeno della “puzza rende ancora più difficile la convivenza tra industrie e cittanini al punto che sarà sempre più forte la opposizione  a nuovi insediamenti ad alto Rischio come il RIGASSIFICATORE.

Nell’attesa di ricevere risposte in merito inviamo cordiali saluti.

LEGAMBIENTE
Pippo Giaquinta
Priolo 15 Giugno 2010


 

 

 

© 2001-2008 Salvo Maccarrone
stats
 
www.maccarrone.da.ru - priolo.altervista.org - www.priolo.da.ru

Nuova Paura a Priolo per l'ennesimo
BOTTO ERG
13 ottobre 2008
Botto Erg del 13 ottobre 2008
 
NO all'anonimato
No all'anonimato su www.maccarrone.da.ru

Statistiche

 

statsGoogle2008