PRIOLO

GARGALLO

AMBIENTE-CULTURA-POLITICA-TURISMO-NEWS

priolo gargallo, priolo, salvo maccarrone, priolo, magnisi, thapsos, tapso, priolo gargallo, manomozza, basilica san foca, priolo

www.priolo.da.ru

 

  

                  

 

         

In questo momento vi sono 211 persone che leggono questa notizia.

Related Posts with Thumbnails

18 febbraio 2010 - "RISSA" AL MUNICIPIO DI PRIOLO - SOSPESA LA RIUNIONE DELLA COMMISSIONE DI INDAGINE PER LA SICUREZZA NELLA ZONA INDUSTRIALE PER MOTIVI DI ORDINE PUBBLICO
SINTESI DEI FATTI
Secondo quanto espone il presidente della Commissione , Alessandro Biamonte, la "rissa verbale"sarebbe stata provocata dal consigliere di maggioranza "assenteista", Pippo Pinnisi, il quale si è scagliato contro il componente di minoranza, Luciano Gianni. Il furioso litigio scaturirebbe dall'affermazione di  Pinnisi circa la non veridicità del verbale dalla riunione del 5 febbraio 2010 e dalle accuse di demagogia , di faziosità e di strumentalizzazione diretta ai componenti di minoranza. Il consigliere Gianni  ha invitato il consigliere Pinnisi a dimostrare le sue accuse ma questi (Pinnisi) anzichè rispondere democraticamente ha alimentato la rissa scagliandosi contro Gianni.


Nella composizione fotografica sono raffigurati i 5 componenti della Commissione consiliare di indagine, composta da due consiglieri di minoranza (Biamonte-Gianni) e di tre della maggioranza (Cavarra-Pinnisi-Giannetto).


IL COMUNICATO STAMPA INTEGRALE DIFFUSO DAL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE DI INDAGINE  PER LA SICUREZZA NELLA ZONA INDUSTRIALE, ALESSANDRO BIAMONTE

Indignato il presidente della commissione Alessandro Biamonte che in data odierna si è visto costretto a sospendere la seduta della commissione di indagine per la sicurezza nella zona industriale, per gravi motivi di ordine pubblico.

E' inconcepibile ed inaccettabile l'atteggiamento di arroganza tenuto dai componenti di maggioranza della commissione.
Dopo l'ultima commissione tenutasi in data 05/02/2010 alla presenza dei deputati On. Gianni e Bonomo, il presindete ha convocato ben altre tre commissioni dove si è visto costretto a rinviarle con lo stesso ordine del giorno per la mancanza del numero legale, essendo assenti i componenti della maggioranza Pinnisi, Cavarra e Giannetto.
Dopo non essere stati presenti per ben tre commissioni creando a parere nostro un dispendio di denaro pubblico, finalmente oggi i componenti della maggioranza sono stai presenti ai lavori della commissione.

Al punto 1 dell'ordine del giorno "Lettura e approvazione dei verbali della sedute precedenti" chiede ed ottiene la parola il consigliere Pinnisi che mette in luce, a suo parere,  l'atteggiamento strumentale del presidente nel convocare la commissione di giorno 05/02/2010 con la presenza dei deputati, mettendo in risalto la presenza strumentale delle associazioni presenti sul territorio, inoltre afferma che l'ordine del giorno serviva solamente a fare demagogia e che il verbale non corrisponde al vero, chiedendo delle modifiche.

Il consigliere Cavarra sostiene la tesi di Pinnisi rimarcando a suo dire il comportamento fazioso del presidente della commissione e lamentandosi  della presenza dei deputati  e delle associazioni alla seduta della commissione.

Prende la parola il presindente della commissione Alessandro Biamonte, ricordando che è piena facoltà del consigliere Pinnisi chiedere la modifica del verbale, rimarcando con forza che se essere faziosi vuol dire non essere filogovernativi e rapppresentare i cittadini, dare massima comunicazione alla vita pubblica coinvolgendo tutti i media e le associazioni che rappresentano l'anima di una comunità matura, che ben venga la faziosità di cui è accusato.

Inoltre il presidente Biamonte ricorda che dal suo insediamento alla presidenza della commissione ad oggi si è rispettato in toto il regolamento e la democrazia, in confronto alle conduzioni tenute da altri presidenti.
Il consigliere Gianni ribadisce la conduzione democratica e non faziosa della commissione, che ad oggi è riuscita in poco tempo ad ottenere grandi risultati. Gianni invita il consiglierei Pinnisi a dimostrare dove la commissione è stata faziosa e strumentale.

A tal punto il consigliere Pinnisi, invece di dimostrare la tesi sostenuta si scaglia contro il consigliere Gianni rivolgendogli contro accuse fuori luogo, tenendo un comportamento non consono al ruolo istituzionale che ricopre ed al luogo in cui si trovava, dando vita ad uno scontro animato che stava per degenerare.

A tal punto il presidente della commissione Biamonte con grande difficoltà dichiara sospesa la seduta per motivi di ordine pubblico.
Gli atteggiamenti di arroganza e di mancaza di rispetto delle regole continuano.

Priolo, 18 febbraio 2010


 

 

 

© 2001-2008 Salvo Maccarrone
stats
 
www.maccarrone.da.ru - priolo.altervista.org - www.priolo.da.ru

Nuova Paura a Priolo per l'ennesimo
BOTTO ERG
13 ottobre 2008
Botto Erg del 13 ottobre 2008
 
NO all'anonimato
No all'anonimato su www.maccarrone.da.ru

Statistiche

 

statsGoogle2008