PRIOLO

GARGALLO

AMBIENTE-CULTURA-POLITICA-TURISMO-NEWS

priolo gargallo, priolo, salvo maccarrone, priolo, magnisi, thapsos, tapso, priolo gargallo, manomozza, basilica san foca, priolo

www.priolo.da.ru

 

  

                  

 

         

Il malcontento è il primo passo verso il progresso (Oscar Wilde).

Related Posts with Thumbnails

UNA PROIEZIONE–POLPETTONE PER ENUMERARE SOLO I PREGI DI UN RIGASSIFICATORE GIA’ BOCCIATO DALLA REGIONE SICILIANA
Giovedì sera ad Augusta, presso il salone Liggeri di Palazzo San Biagio si è tenuta  la proiezione di alcuni slides inneggianti al rigassificatore IonioGas.  Che goduria!

Della serie :
1 - Preparare gli inviti specificando che l’incontro è organizzato nell’ambito delle attività di Agenda 21 Locale del Comune di Augusta e che nel corso dell’iniziativa verrà presentato il progetto del terminale di rigassificazione.
2 - Subito dopo prendere due tecnici della IonioGas, magari bravi e piuttosto magri,meglio se ossuti,  e sbatterli dietro un tavolo; piazzargli davanti due netbook  su cui sono stati caricati presentazioni PowerPoint  e dare quindi il via alla proiezione del filmato parrocchiale.



E così è stato. Due arcigni tecnici della IonioGas hanno presentato , con almeno cinque anni di ritardo dalla presentazione del progetto, tutti i benefici  che porterebbe la costruzione del terminale di rigassificazione di IonioGas la cui realizzazione è prevista in una delle aeree industriali più insicure del mondo, ovvero, la raffineria Isab Impianti Nord.

Ma di questo non si è preferito parlare.

 L’uditorio, inizialmente povero di presenze e caratterizzato “solo” da pochi esponenti di Erg , di Ionio gas e di qualche elemento dell’amministrazione comunale di Augusta, , ha iniziato ad affollarsi grazie alla massiccia presenza dei giovani di “Priolo Parla”, e dei Comitati cittadini dei NO al rigassificatore di Priolo, Augusta e Melilli, venuti  ad ascoltare le nuove barzellette che avrebbe raccontato la Ioniogas dopo la bocciatura del loro progetto di rigassificazione , avvenuta a Palermo il 26 novembre 2009 presso l’assessorato industria.  I giovani sono giunti anche  per capire come può un sindaco  organizzare incontri con la Ioniogas dopo il clamoroso parere negativo della regione siciliana espresso nell’ultima conferenza dei servizi.



L’incontro ha fatto capire come, grazie ai polemici interventi, il fronte del NO si sia rinfoltito mentre il Si al rigassificatore sia in caduta libera. Lo hanno confermato  le contestazioni che un certo Galeazzi di Melilli, il quale va dicendo di essere presidente di  un Comitato per il Si al rigassificatore, ha raccolto per la sua infelice sortita : “Noi abbiamo un fottuto bisogno di energia”.

Si è trattata ovviamente di una “fottuta” bugia per far piacere ai suoi “amici della Ioniogas poiché la Sicilia non ha bisogno di energia in quanto ne ha un surplus che non riesce nemmeno a smaltire.Per protesta  i giovani di Priolo e di Melilli e di August a, hanno abbandonato rumorosamente il salone Liggeri.

Dopo le dotte ed interessate argomentazioni  dei due tecnici della Ioniogas  sono stati ammessi gli interventi dei rappresentanti di organizzazioni “portatrici di interessi di vario genere”.

Tra gli interventi, in maggioranza del NO al rigassificatore, si sono registrati quelli del prof. Luigi Solarino (Decontaminazione Sicilia e AugustAmbiente) , e del portavoce del comitato melillese NO rigassificatore,  dott. Eugenio Bonomo.



Il prof. Solarino ha bacchettato il sindaco di Augusta per avere organizzato un incontro con la Ioniogas  nonostante il parere negativo al rigassificatore espresso dalla Regione siciliana. “Eravamo convinti – ha proseguito il prof. Solarino – che il problema rigassificatore fosse stato definitivamente chiuso dalla conferenza dei servizi tenutasi il 26 novembre 2009 a Palermo, quando il Direttore Generale avv. Rossana Interlandi dell’assessorato Territorio  e Ambiente ed il dott. Antonio Cuspilici dell’Arra presentavano una nota in cui, dopo l’elencazione delle industrie esistenti nel luogo di realizzazione del rigassificatore e dei rischi che queste avrebbero potuto comportare, così concludeva: “per quanto sopra rappresentato, nell’ottica della prevenzione, della sicurezza e del contenimento e riduzione degli incidenti derivanti dai rischi prima evidenziati, si esprime parere negativo alla realizzazione dell’opera nell’area prevista dal progetto Ioniogas”.



Il  dott. Eugenio Bonomo ha voluto rinfacciare alla Ioniogas  la mancanza di incontri, malgrado ne fossero stati sollecitati tanti,. Quando poi, finalmente, ne  venne organizzato uno questo fu a porte chiuse e senza pubblico.

“La Ioniogas – ha ricordato Bonomo – rimase senza argomentazioni di fronte ai fatti incontrovertibili da noi esposti e, ad una specifica nostra domanda circa eventuali facilitazioni ai cittadini riguardanti le tariffe del gas, ci rispose, una volta tanto sinceramente, che non sarebbe stato possibile avere neanche un centesimo di sconto sulla bolletta del gas.

In quell’occasione fummo diffidati dal pubblicare le registrazioni video e audio dell’incontro, pena denuncia”. Bonomo ha poi voluto ricordare, seppur brevemente, alcune vicende legate all’indizione dei referendum di Priolo e Melilli e alla chiusura al dialogo e alla comunicazione da parte di Ionio Gas.

“Ma noi non siamo così chiusi al dialogo – ccome sbagliando potrebbe pensare la Ioniogas – ha concluso il portavoce del comitato melillese NO rigassificatore – Desideriamo dire ancora qualcosa, anzi, gridarla, e non vediamo l’ora di farlo. Vogliamo dire solo una parola ADDIO”.

Salvo Maccarrone28 gennaio 2010

VIDEO
Il Comitato Melillese NO rigassificatore dice "ADDIO" alla IonioGas



 

 

 

© 2001-2008 Salvo Maccarrone
stats
 
www.maccarrone.da.ru - priolo.altervista.org - www.priolo.da.ru

Nuova Paura a Priolo per l'ennesimo
BOTTO ERG
13 ottobre 2008
Botto Erg del 13 ottobre 2008
 
NO all'anonimato
No all'anonimato su www.maccarrone.da.ru

Statistiche

 

statsGoogle2008