PRIOLO

GARGALLO

AMBIENTE-CULTURA-POLITICA-TURISMO-NEWS

priolo gargallo, priolo, salvo maccarrone, priolo, magnisi, thapsos, tapso, priolo gargallo, manomozza, basilica san foca, priolo

www.priolo.da.ru

 

  

                  

 

         

Mentre il manganello può sostituire il dialogo, le parole non perderanno mai il loro potere; perché esse sono il mezzo per giungere al significato e per coloro che vorranno ascoltare all'affermazione della verità.

Related Posts with Thumbnails

Lettera aperta dell'On. Giuseppe Gennuso all'on. Bufardeci, autore di dichiarazioni sui pregi del rigassificatore che allibiscono
Riceviamo dal prof. Luigi Solarino una lettera aperta dell'on. Giuseppe Gennuso all'on. Bufardeci.

Sulla Sicilia del 15/12/09, nell’articolo “Melilli, la relazione <promuove> il rigassificatore a firma di Salvatore Maiorca, l’assessore Bufardeci si è dichiarato tranquillo in quanto dalla relazione di un consulente risulta che “si è ormai acclarato che non ci sono rischi per la sicurezza. Risulta che lo stoccaggio del metano liquido non è affatto a rischio di esplosione né d’incendio. In caso di uscita incontrollata non s’infiamma, evapora ….e si disperde. Tutte queste cose, la gente che ha votato al primo referendum non le conosceva. Né conosceva le opportunità …. Per la forza di lavoro necessaria alla costruzione dell’impianto, prima, e poi al suo esercizio   , oltre agli interventi compensativi concordati da Ionio Gas con Comuni e Regione. Sarà quindi opportuno un secondo referendum, conclude Bufardeci, per un possibile consenso informato. E di questa opportunità è ormai convinto anche il presidente Lombardo”.


Nella zona industriale della morte Augusta, Priolo, Melilli, questi fumi da fuoriservizi e incidenti vari sono ormai all'ordine del giorno. Un rigassificatore aggiungerebbe ulteriori rischi e ulteriori patemi d'animo ai residenti se si considera che il rigassificatore dovrebbe sorgere in un'area industriale, la Erg Nor, tra le più stravecchie ed insicure del mondo.

La posizione del Bufardeci, che fa il paio con quella del ministro Prestigiacomo, non solo mi lascia perplesso ma mi stupisce in quanto avanzata da un cittadino di Siracusa, che ben dovrebbe conoscere le problematiche esistenti nel polo industriale siracusano, con la sua scia di morti da tumori, di residenti afflitti da numerosissime patologie e di tanti nati malformati, causati da una zona fra le più inquinate d’Italia.

Non ci si spiega come il Bufardeci possa supinamente accettare le conclusioni del consulente il quale sostiene che “una uscita incontrollata di metano liquido evapora e si disperde senza incendiarsi”. Ma chi era questo consulente? Sicuramente è da proporre al premio Nobel per la sua scoperta, visto che afferma che il metano (combustibile) con l’aria (comburente), in presenza di innesco, come una fiamma, non esplode né s’incendia.


Proprio oggi, 18 dicembre 2009, dopo le ore 14:00, alla Erg Nord si è scatenato nuovamente l'inferno, con altissime fiamme e una funmosità preoccupanti. Per domare questo nuovo incendio ci sono voluti 40 e passa minuti. Ci chiediamo: Ma l'on. Bufardeci è miope?

Detto consulente prima di stilare la consulenza era a conoscenza dei luoghi dove doveva sorgere il rigassificatore? Ovvero pensava che il rigassificatore doveva realizzarsi in un deserto privo di fiaccole accese notte e giorno, come le centinaia esistenti nel polo petrolchimico (sicuro innesco per una esplosione), dove si potevano incontrare solo cammelli e non un concentrato di industrie tutte ad elevato rischio di incidente rilevante (come è un rigassificatore), con strada ferrata ed autostrada a due passi e con tre città come Augusta, Priolo e Melilli vicine?

Conoscendo l’effetto di un malaugurato possibile incidente al rigassificatore, ci permettiamo di suggerire al Bufardeci di indire il secondo referendum e di estendenderlo a tutta la Sicilia sud-orientale, visto che tutta la zona risulterebbe interessata da una possibile esplosione catastrofica, per l’auspicato sicuro “consenso informato”.
Secondo lei, on. Bufardeci l’industria del freddo dovrebbe conservare i prodotti del suolo ed i pesci prodotti nel territorio esteso attorno alle varie industrie, naturalmente conditi con le gustose emissioni scaricate notte e giorno dalle numerose ciminiere della zona industriale?
E lei on. Bufardeci ha il coraggio di ignorare il parere del dott. Antonio Cuspilici e dell’avv. Rossana Interlandi Dirigente Generale dell’Assesorato Territorio e Ambiente, che in una relazione dettagliata sul rigassificatore, presentata il 26/11/09 durante la conferenza dei servizi tenutasi presso l’Assessorato Regionale Industria, hanno espresso parere negativo al rigassificatore?

Secondo Lei, on. Bufardeci, con detti Dirigenti Regionali, che conoscono da diversi lustri la situazione del polo industriale siracusano e risultano professionalmente preparati era proprio necessario dissipare le nostre risorse finanziarie assoldando un consulente esterno?
Ma Lei, on Bufardeci, ha avuto modo di leggere il parere dei suddetti Dirigenti Regionali?

Sembrerebbe proprio di no!

Allora mi permetto trascriverLe le conclusioni del suddetto parere che occupa ben 4 pagine di dettagliate osservazioni: “Per quanto sopra rappresentato, nell’ottica della prevenzione, della sicurezza e del contenimento e riduzione degli incidenti derivanti dai rischi prima evidenziati, si esprime parere negativo alla realizzazione dell’opera nell’area prevista dal progetto”.

Per quanto concerne gli interventi compensativi, offerti e concordati dalla Ionio Gas con i Comuni e la Regione, sono convinto, e con me la stragrande maggioranza dei residenti, che la vita e la salute non hanno né possono avere compensazione alcuna, i residenti della zona industriale siracusana hanno già pagato tantissimo, ed hanno bisogno di essere lasciati in pace e mi dispiace che Lei, pur rappresentandoli, non la pensi allo stesso modo.

18 dicembre 2009



 

 

 

© 2001-2008 Salvo Maccarrone
stats
 
www.maccarrone.da.ru - priolo.altervista.org - www.priolo.da.ru

Nuova Paura a Priolo per l'ennesimo
BOTTO ERG
13 ottobre 2008
Botto Erg del 13 ottobre 2008
 
NO all'anonimato
No all'anonimato su www.maccarrone.da.ru

Statistiche

 

statsGoogle2008