PRIOLO

GARGALLO

AMBIENTE-CULTURA-POLITICA-TURISMO-NEWS

priolo gargallo, priolo, salvo maccarrone, priolo, magnisi, thapsos, tapso, priolo gargallo, manomozza, basilica san foca, priolo

www.priolo.da.ru

 

  

                  

 

         

La porta priva di serratura tenta anche la mano onesta (Anonimo).

Related Posts with Thumbnails

LA RESA DEI CONTI - IL POPOLO INQUINATO CHIEDE BONIFICHE IMMEDIATE E RISARCIMENTI PECUNIARI A COLORO CHE PER OLTRE MEZZO SECOLO DI INQUINAMENTI SELVAGGI HANNO ATTENTATO ALLA VITA



Tavolo presidenza, da sin.: Raffaele De Raffele, On. Domenico Scilipoti, Salvatore Perna, on. Raffaele Gentile, Valeria Coco.

PRIOLO - L'urlo è stato univoco: nel triangolo industriale della morte Priolo, Augusta, Melilli, il tempo delle analisi è finito ed occorre passare al tempo dell'azione. Chi ha sbagliato dovrà pagare anche in termini di risarcimenti pecuniari mentre le bonifiche dei territori massacrati da oltre mezzo secolo di selvaggi ed incontrollati inquinamenti di cielo, terra e mare, dovranno avere carattere di massima priorità.

Tavolo presidenza, da sin.: Raffaele De Raffele, On. Domenico Scilipoti, Salvatore Perna, on. Raffaele Gentile, Valeria Coco.

In sintesi questo è quanto emerso dal Primo convegno "Ambiente e Salute" svoltosi domenica mattina (13 dicembre 2009) nell'aula consiliare del Comune di Priolo, organizzato dal Circolo priolese Ialia dei Valori e dalle Associazioni "Priolo Parla", "Risvegli" e "Priolo in movimento".

Gaetano Gibellino (IdV), prof. Luigi Solarino

Il tema del convegno è stato "Cause ed effetti sulla nostra salute, sorveglianza epidemiologica ed interventi di prevenzione" scaturito a seguito degli agghiaccianti dati sulle cause di mortalità dei residenti a Priolo, Melilli e Augusta, resi noti dall'O.M.S., l'Organizzazione Mondiale della Sanità.

Il dibattito, moderato con la solita competenza e chiarezza da Salvatore Perna, giornalista de "La Civetta di Minerva", ha visto gli interventi di Raffaele De Raffele (segretario circolo IdV di Priolo), di Pippo Giaquinta (presidente Circolo "L' Anatroccolo" di Legambiente), di Roberta Randone (Associazione "Risvegli" del compianto prof. Carmelo Calvo), di Stefano Pennisi (Associazione "Priolo Parla"), di Carmelo La Bruna (Associazione "Priolo in movimento"), di Valeria Coco (segretario provinciale Idv), del dott. Eugenio Bonomo (nelle vesti di medico legale Inps), dell'on. Raffaele Gentile, del prof. Luigi Solarino (valente chimico dell'università di Catania), del dott. Giacinto Franco (vicepresidente "Augustambiente"), di Angelo Musumeci (coordinatore comitato cittadino No rigassificatore), di Gianfranco Savatta (segretario Fismic). Le conclusioni del convegno sono state tirate dall'on. Domenico Scilipoti, deputato nazionale IdV peraltro componente della VIII Commissione ambiente, territorio e lavori pubblici della Camera dei Deputati.

Angelo Musumeci

on. Raffaele Gentile

Diversi oratori, per rendere molto più fluido e comprensibile l'esplosivo tema ambientale, hanno sottolineato i loro interventi con "slides" (o diapositive) in PowerPoint proiettate su parete.

Il dott. Giacinto Franco mentre espone gli agghiaccianti dati O.M.S. relativi alle cause di mortalità nel triangolo industriale della morte Augusta, Priolo, Melilli

Sono stati passati in rassegna , con grande dolore, ben oltre mezzo secolo di disastri ambientali provocati da una industria e da industriali arroganti ed irrispettosi della più civile convivenza oltre che sprezzanti della vita altrui.

Roberta Randone

Si è trattato ( e si tratta) di "crimini di pace" che le popolazioni del triangolo della morte hanno subito (e continuano a subire) in silenzio e senza alcuna reazione sol perchè, come informano le indagini dell'OMS, i cittadini sono stati tenuti nella più totale ignoranza sugli effetti catastrofici che hanno sulla salute umana i metalli pesanti, le diossine, il benzene, i solventi, e tantissime altre sostanze cangeogene dai nomi quasi impronunciabili ma che, come ha ribadito con più forza il dott. Giacinto Franco, vengono assorbiti dagl organismi umani a causa di inquinamenti dell'aria, del terreno, delle acque.

Raffaele De Raffele

Finalmente, dopo oltre mezzo secolo di "massacri", l'Organizzazione Mondiale della Sanità riesce a rompere quel muro omertoso issato da gente senza scrupoli che ha un solo scopo: sfruttare fino all'osso il territorio ove insistono le loro fabbriche della morte. Ed è così che si apprende la terribile escalation ( nei soggetti maschili) di tumori maligni ai polmoni, ai bronchi, alla trachea con una percantuale del + 24 per cento. Agghiacciante la percentuale in aumento di tumori maligni alla plerura (+ 428 per cento): impressionante lo schizzo in avanti delle malattie respiratorie acute (+ 132 per cento). Per le donne suscitano orrore la crescita incontrollata di mieloma multiplo (+ 120 per cento), di malattie respiratorie acute (+ 86 per cento), di cirrosi epatica (+ 32 per cento) e di malattie del sistema nervoso (+ 52 per cento).

Stefano Pennisi

Scorcio del pubblico in sala

Valeria Coco

Maggiori approfondimenti, come al solito, verranno forniti dal nostro sito quando riusciremo a caricare on-line tutti gli interventi in versione integrale.

Salvo Maccarrone, 13 dicembre 2009



 

 

 

© 2001-2008 Salvo Maccarrone
stats
 
www.maccarrone.da.ru - priolo.altervista.org - www.priolo.da.ru

Nuova Paura a Priolo per l'ennesimo
BOTTO ERG
13 ottobre 2008
Botto Erg del 13 ottobre 2008
 
NO all'anonimato
No all'anonimato su www.maccarrone.da.ru

Statistiche

 

statsGoogle2008