PRIOLO

GARGALLO

AMBIENTE-CULTURA-POLITICA-TURISMO-NEWS

priolo gargallo, priolo, salvo maccarrone, priolo, magnisi, thapsos, tapso, priolo gargallo, manomozza, basilica san foca, priolo

www.priolo.da.ru

 

  

                  

 

         

L'avvenire ci tormenta, il passato ci trattiene, il presente ci sfugge (Gustave Flaubert)

Related Posts with Thumbnails

SPUNTA FUORI UN NUOVO RICORSO DELLA IONIO GAS PER TENTARE DI INVALIDARE IL REFERENDUM DEL 15-16 LUGLIO 2007
COMUNICAZIONE IMPORTANTE:

Il breve video del consigliere Alessandro Biamonte, registrato in data 8 novembre 2009,  è stato rimosso da questo sito per espressa richiesta di Carmelo Fazzina, della segreteria priolese del Pd, poichè riteneva le dichiarazioni del loro capogruppo consiliare, Alessandro Biamonte, incomplete nella esposizione dei fatti.

Ci è stato chiesto di sostituire tale video con un'altro da loro stessi prodotto ricevendo però da parte nostra un netto rifiuto motivandolo col fatto che il nostro sito, da oltre dieci anni di vita, ha sempre rifiutato  categoricamente di pubblicare , in video, dichiarazioni politiche preconfezionate da chicchessia.

Abbiamo sperato tanto nella loro comprensione ma soprattutto nell'arduo e difficile lavoro che comporta la rimozione di un video da YouTube e dai suoi siti Tv collegati.

Salvo Maccarrone, 11 novembre 2009

IL TESTO DELLA NOTIZIA E' RIMASTO INVARIATO:

Il  12 novembre 2009, durante la riunione consiliare, il capogruppo di minoranza, Alessandro Biamonte  presenterà una interrogazione per chiedere la costituzione del Comune di Priolo per contrastare  il ricorso di Ionio Gas , posto in essere  al fine di  invalidare il referendum di Priolo del 15 e 16 luglio 2007 e avere così  via libera alla costruzione  di un terminale di rigassificazione  che, come viene ormai ripetuto da più part i, non serve agli italiani ma solo alla Ionio Gas.

Quindi questa società  (al cui interno vi è una azienda tesa a  vincere sempre e  a qualsiasi costo), ha presentato al Tar del Lazio il ricorso, in riassunzione, contro il referendum di Priolo celebratosi il 15 e il 16 luglio 2007 per tentare di annullare il 98 per centro dei NO AL RIGASSIFICATORE.

Adesso  la reazione più che legittima del Comune di Priolo deve essere quella di mettere in campo validissimi legali capaci di  opporsi a questa nuova "manovra" della Ionio Gas (Erg/Shell).



Dalla chiara esposizione che in aula consiliare farà il capogruppo di minoranza al Consiglio comunale di Priolo, si vedrà come, ancora una volta, chi va a  governare questa difficile e controversa realtà comunale aggredita da perniciose problematiche ambientali e sanitarie, si sente quasi in “obbligo” di nascondere alla popolazione carte e documentazioni di grande rilievo per la comunità che questi amministratori dovrebbero rappresentare.

Addirittura il vicesindaco  di Priolo, Giovanni Parisi, è cascato letteralmente dalle nuvole quando il consigliere Biamonte gli ha chiesto se fosse vera la notizia secondo cui la Ionio Gas avrebbe presentato ricorso  al Tar del Lazio per invalidare il referendum contro il rigassificatore.La risposta data a quel  grande ficcanaso di consigliere richiedente  è stata del tipo “nenti sacciu...” ovvero “Non so nulla”.

E pensare che proprio noi di www.maccarrone.da.ru avevamo dato tale notizia almeno una ventina di giorni fa quando, da Siracusa, trapelò l’indiscrezione che il ricorso al Tar del Lazio della Ionio Gas, era stato notificato allo Studio Legale di Umberto Di Giovanni, difensore del Comune di Priolo in un precedente ricorso al Tar di Catania. Contemporaneamente davamo notizia di analogo ricorso al Tar del Lazio che era stato notificato  al Comune di Melilli al fine di invalidare anche quel referendum.

Pare che solo dopo le proteste e la minaccia di una denuncia (ai  carabinieri o alla magistratura), qualcosa si  sia  mossa e, come per magia, sarebbe spuntato fuori il famigerato  ricorso al Tar del Lazio.

Ci auguriamo adesso che il sindaco di Priolo, Antonello Rizza, o il presidente del Consiglio comunale, Orazio Valenti,  rendano di pubblico dominio i contenuti di cotanto  scandaloso ricorso che, a nostro avviso, tenta di minare ulteriormente la serenità dei priolesi, melillesi, augustani e siracusani i quali già soffrono le pene dell’inferno nell’avere costantemente  davanti agli occhi fumi, fiamme, rumori selvaggi e sotto il naso puzze indescrivibili e vomitevoli.

Questo ricorso inoltre  va considerato come un ulteriore attacco di Erg all’intera popolazione  di Priolo per il reiterato tentativo di tappare  la bocca a 12 mila abitanti  così come tentò di fare, inutilmente però, con un altro ricorso al Tar di Catania per invalidare la delibera di consiglio comunale di indizione del referendum  sul rigassificatore.In quell’occasione  la Ionio Gas uscì sconfitta sonoramente mentre la Erg, che si considerava la “padrona” di questo territorio (non si sa perché poi da dove gli derivasse questo padronaggio di stampo medioevale) venne ridimensionata  nella sua arroganza.

La novità adesso risiede nel fatto che questo nuovo ricorso Erg giunge in un momento in cui Priolo pare essersi svegliata dal torpore in cui gli inquinamenti quotidiani di qualsiasi natura lo avevano relegato . Si tratta di “Risvegli” che ci preparano un nuovo e meraviglioso cammino, “imprevedibile” però ai ciechi.

Salvo Maccarrone, 09 novembre 2009




 

 

 

© 2001-2008 Salvo Maccarrone
stats
 
www.maccarrone.da.ru - priolo.altervista.org - www.priolo.da.ru

Nuova Paura a Priolo per l'ennesimo
BOTTO ERG
13 ottobre 2008
Botto Erg del 13 ottobre 2008
 
NO all'anonimato
No all'anonimato su www.maccarrone.da.ru

Statistiche

 

statsGoogle2008