PRIOLO

GARGALLO

AMBIENTE-CULTURA-POLITICA-TURISMO-NEWS

priolo gargallo, priolo, salvo maccarrone, priolo, magnisi, thapsos, tapso, priolo gargallo, manomozza, basilica san foca, priolo

www.priolo.da.ru

 

  

                  

 

         

La politica è l'arte di impedire alla gente di inpicciarsi di quello che la riguarda (Paul Valery).

Related Posts with Thumbnails

PRIOLO, UN MONDO IN ETERNO SFACELO - THAPSOS, AGGREDITA DALLA CENERE DI PIRITE E DA UN MOSTRUOSO INQUINAMENTO AMBIENTALE, DIVIENE TEATRO DELLA STUPIDITA'UMANA CHE VI ORGANIZZA SPETTACOLI ANCOR PRIMA DI BONIFICARE L'AREA ARCHEOLOGICA.DENUNCIA DELL'ASSOCIAZIONE "RISVEGLI"
ll testo integrale della denuncia depositata giorno 7 ottobre 2009

AL COMANDO DELLA STAZIONE DEI CARABINIERI  di Priolo Gargallo  

Oggetto: situazioni di degrado e rischio ambientale sulla penisola di Magnisi



   In seguito a sollecitazioni da parte di cittadini di Priolo, che nel periodo delle festività dell’Angelo Custode si sono recati a Magnisi richiamati da attività culturali e di svago, siamo andati a verificare, approfondire e documentare le situazioni critiche segnalatici. Procedendo con ordine, già all’ingresso della penisola si nota una vasta chiazza rossastra, con tutta probabilità cenere di pirite, all’interno dei cantieri di una vecchia discarica che nella parte a sud est dista solo alcune decine di metri dal sito archeologico di Thapsos. La stradina di accesso a Magnisi e al sito archeologico costeggia la discarica e la circolazione, come segnalato da apposito cartello, è consentita solo agli addetti ai lavori all’interno della penisola.   Accanto alla discarica, sulla recinzione dell’ex stabilimento ESPESI, è affisso un cartello piuttosto inquietante relativo al rischio amianto (foto 1).


foto 1
   
Procedendo verso il pianoro sommitale di Magnisi, in prossimità dell’angolo fra il lato sud e quello est della discarica di cenere di pirite, si nota un cartello che informa su una ordinanza della Capitaneria di Porto di Augusta (foto 2)


foto 2

che vieta qualsiasi attività nel raggio di 50 metri dal perimetro della discarica.    Giungendo sul pianoro dove il 3 e il 4 del mese in corso si è svolta una rappresentazione dell’Eneide, effettivamente, come segnalatoci, si notano chiazze rossastre (foto 3),


foto 3

presumibilmente cenere di pirite, accanto ai ruderi del muretto a secco situato a circa un centinaio di metri dalla torre di Magnisi. Ci preoccupa il fatto che sul terreno rossastro non è cresciuto il manto erboso che ci saremmo aspettati dopo le recenti piogge. Ciò può essere ritenuto un segno della tossicità del materiale fotografato.    Per quanto riguarda le informazioni sull’evento teatrale citato si riporta una immagine (foto 4)

foto 4

della locandina pubblicitaria affissa in prossimità del cancello di ingresso della discarica di cenere di pirite situata di fronte all’ex ESPESI. Sorprendentemente, tale locandina è stata affissa sul paletto recante il divieto di ingresso ai non addetti ai lavori già citato (foto 5).


foto 5
  
Una ulteriore situazione critica è stata infine riscontrata in prossimità del pontile petrolifero della penisola. La recinzione metallica che delimita una estesa superficie contaminata da cenere di pirite è divelta in diversi punti, consentento un agevole ingresso a persone e animali. Inoltre, in alcuni punti, il telo protettivo posto sulla cenere di pirite è sollevato lasciando scoperto il materiale contaminato. Riguardo al tracciato della recinzione abbiamo riscontrato una situazione sorprendente e molto pericolosa: la cenere di pirite si trova anche nella parte esterna, accanto ai paletti del recinto (foto 6).


foto 6


Priolo Gargallo, 07/10/2009

Associazione Risvegli
Il vice presidente (Gabriele Garofalo)


 

 

 

© 2001-2008 Salvo Maccarrone
stats
 
www.maccarrone.da.ru - priolo.altervista.org - www.priolo.da.ru

Nuova Paura a Priolo per l'ennesimo
BOTTO ERG
13 ottobre 2008
Botto Erg del 13 ottobre 2008
 
NO all'anonimato
No all'anonimato su www.maccarrone.da.ru

Statistiche

 

statsGoogle2008