PRIOLO

GARGALLO

AMBIENTE-CULTURA-POLITICA-TURISMO-NEWS

priolo gargallo, priolo, salvo maccarrone, priolo, magnisi, thapsos, tapso, priolo gargallo, manomozza, basilica san foca, priolo

www.priolo.da.ru

 

  

                  

 

         

l'equità, la giustizia, la libertà sono più che parole: sono prospettive.

Related Posts with Thumbnails

Salvo Fortuna lancia un appello all'on. Pippo Gianni sui disastri che potrebbe provocare l'installazione di un rigassificatore a Priolo
Il 16 aprile 2007, la Società Ionio Gas chiese al Ministero dell'Ambiente il parere obbligatorio, sulla valutazione d'impatto ambientale, per la costruzione di un impianto di Rigassificazione nella zona industriale di Priolo-Melilli-Augusta.
Allo stesso modo la Società sopraccitata,  pubblicizzo' tale richiesta anche a mezzo stampa, dove invitava, chi ne avesse interesse, di esprimere pareri e osservazioni sulla richiesta di costruzione dell'impianto di rigassificazione (come previsto dalla normativa vigente).
A seguito di tale invito, il sottoscritto Salvatore Fortuna  consigliere comunale e presidente della commissione consiliare " Territorio e Ambiente" allora in carica,  presentò al Consiglio Comunale del 30 aprile 2007, una Mozione di indirizzo politico avente per oggetto: Osservazioni e pareri in tema di valutazione d'impatto ambientale (VIA), contro l'autorizzazione alla realizzazione di un terminale di Rigassificazione nella zona industriale Priolo-Melilli-Augusta, che fu approvata all'unanimità.

In quella mozione vennero evidenziati vari rapporti in relazione dei rischi industriali collegati alla realizzazione dell'impianto di Rigassificazione, quali:

1- Nel rapporto Sandia del dicembre 2004, guida alla analisi dei rischi ed ai problemi di sicurezza conseguenti ad una grande fuoriuscita di GNL, si afferma che " le dinamiche e le conseguenze di una fuoriuscita di GNL, e i pericoli di un tale incidente, non sono ancora completamente conosciuti.
La mancanza di informazioni in larga scala, costringe gli studiosi a porre molte ipotesi e semplificazioni.

2- Il rapporto CRS per il congresso USA, gennaio 2004, afferma che la maggior parte delle analisi del rischi di incidenti riguardanti gli impianti o la movimentazione di GNL, dipende dai modelli computerizzati di simulazioni, utilizzati per calcolare gli effetti di un possibile incidente.
Ma i modelli sul GNL sono estremamente complessi e intrinsicamente imprecisi, in quanto basati su calcoli ed ipotesi riguardo alle quali studiosi imparziali potrebbero trovarsi in disaccordo, anche minime differenze presenti in un modello sul GNL, potrebbero far giungere a conclusioni differenti.

3- Un recente rapporto Governativo del Pentagono, stabilisce che dalla esplosione di un serbatoio di stoccaggio di Gas Naturale Liquido ( GNL), scaturirebbe un incendio in grado di provocare ingenti danni.

Per tali motivazioni la Legge Seveso, interviene a tutela di aree industriali come la nostra, già dichiarata da anni " Zona in piena crisi ambientale", vietando la costruzione di ulteriori impianti ad alto rischio di incidenti rilevanti, poichè i numerosi
impianti già esistenti, essendo coinvolti in un incendio o esplosione, scatenerebbero il tanto temuto effetto domino  (ovvero l'esplosione a catena). 

4- Da non trascurare un altro fattore molto importante che è l'alto grado di sismicità della Sicilia Orientale, e non ultimo il pericolo di un attacco terroristico, vista la vicinanza del Rigassificatore al pontile Nato.

Ebbene, dopo anni trascorsi ad elencare i numerosi rischi a cui verrebbe esposta la cittadinanza nel caso si realizzasse il famigerato Rigassificatore, appare oggi sui quotidiani locali la notizia dell'incontro svoltosi  a Palermo presso l'Assessorato all'Industria, tra l'On Gianni e i Sindaci dei comuni interessati: Priolo, Melilli,Augusta,Floridia e Solarino;
tale incontro al fine di redigere uno studio delle compensazioni sia sotto il profilo occupazionale, che ambientale ed economico, il tutto nell'attesa di ricevere la relazione sui rischi di disastro ambientale collegati alla realizzazione dell'impianto di Rigassificazione, svolta dalla Società "Quest Consultants", incaricata dal Comune di Priolo Gargallo.
Ancora una volta viene ignorata la volontà popolare che nel luglio del 2007 si espresse votando "NO" al referendum sul Rigassificatore, ma quello che conta per i nostri amministratori è solo ed esclusivamente il verdetto di questa Società.
A questo punto, a noi cittadini di Priolo, non resta che chiedere al Sindaco di Priolo e alla Società Ionio Gas di prevedere nelle richieste delle compensazioni economiche che i comuni interessati avanzeranno, l'esproprio delle civili abitazioni qualora i cittadini interessati ne facessero richiesta, come accadde negli anni '70 per il borgo marinaro di Marina di Melilli, a seguito della costruzione della Raffineria Isab.
Priolo, 15 maggio 2009

Salvatore Fortuna


 

 

 

© 2001-2008 Salvo Maccarrone
stats
 
www.maccarrone.da.ru - priolo.altervista.org - www.priolo.da.ru

Nuova Paura a Priolo per l'ennesimo
BOTTO ERG
13 ottobre 2008
Botto Erg del 13 ottobre 2008
 
NO all'anonimato
No all'anonimato su www.maccarrone.da.ru

Statistiche

 

statsGoogle2008