PRIOLO

GARGALLO

AMBIENTE-CULTURA-POLITICA-TURISMO-NEWS

priolo gargallo, priolo, salvo maccarrone, priolo, magnisi, thapsos, tapso, priolo gargallo, manomozza, basilica san foca, priolo

www.priolo.da.ru

 

  

                  

 

         

Gli amici, come gli amori, non si cercano: si trovano (Roberto Gervaso).

Related Posts with Thumbnails

"AugustAmbiente: Comitato Cittadino di Augusta contro gli inceneritori e per il diritto alla Vita‚€Ě invita i cittadini di Melilli, Villasmundo e Citt√† Giardino a votare NO al rigassificatore nel referendum del 26 aprile 2009
"AugustAmbiente: Comitato Cittadino di Augusta contro gli inceneritori e per il diritto alla Vita‚€Ě invita i cittadini di Melilli, Villasmundo e Citt√† Giardino a votare NO al rigassificatore nel referendum del 26 aprile 2009 per i seguenti motivi:

1) Perch√© trattasi di impianto a rischio di incidente rilevante che verrebbe realizzato nel petrolchimico di Priolo, zona dichiarata ad elevato rischio di crisi ambientale, in cui si sono verificati gravissimi incidenti a cominciare da quello che nel 1985 interess√² e distrusse l‚€™Icam e quelli pi√¹ recenti che hanno interessato il suddetto triangolo industriale.

2) Perch√© l‚€™area nella quale si vorrebbe collocare l‚€™impianto √¨ zona sismica di primo grado che, come ci ha recentemente ricordato Barberi, √¨ soggetta a terremoti disastrosi per i quali qualunque precauzione tecnologica sarebbe inutile. E l‚€™On. Giuseppe Zamberletti, presidente della Commissione grandi rischi della Protezione civile, aggiunge: ¬«La Sicilia orientale in Italia √¨ come la California per gli Stati Uniti. L√¬ si aspetta il Big One, il grande terremoto. Qui da noi il Big One atteso √¨ quello della Sicilia orientale. Se si verifica provoca almeno 50 mila vittime¬».

3) Per la paralisi di tutte le attivit√† portuali civili e militari (in media ogni tre giorni) che l‚€™arrivo delle metaniere provocherebbe nel porto di Augusta.

4) Perch√© annualmente in Sicilia arrivano 25 miliardi di m3 di metano dalla Algeria ed 8 miliardi dalla Libia che in massima parte vengono convogliati nel resto d‚€™Italia e solo in piccola parte servono per i consumi regionali. Per cui le aziende del petrolchimico che ancora impiegano olio combustibile nei loro impianti potrebbero tranquillamente utilizzare tale metano per i loro fabbisogni e ci viene difficile capire come questo non lo abbiano ancora fatto.

Lo scorso marzo AugustAmbiente ha inviato un esposto alla Corte dei Conti di Palermo e Roma per danno economico diretto che lo Stato riceverebbe nel caso che fosse costruito il rigassificatore di Melilli. Visto che lo Stato Italiano, con la delibera 178/2005 dell‚€™Autorit√† per l‚€™Energia e il Gas, volta ad incentivare la realizzazione e l‚€™utilizzo di nuovi terminali di rigassificazione, ‚€œassicura, anche in caso di mancato utilizzo dell‚€™impianto, la copertura di una quota pari all‚€™80% di ricavi di riferimento. Tale copertura √¨ riconosciuta per un periodo di 20 anni‚€Ě ed ovviamente il denaro necessario proverrebbe dalle bollette dei cittadini.

Pertanto AugustAmbiente sostiene il No dei Melillesi al rigassificatore in quanto opera non necessaria, mentre ì necessario sfruttare le nostre risorse e riservare maggiore attenzione alle energie rinnovabili e non inquinanti, come fotovoltaico ed eolico ed altre.

23 aprile 2009


 

 

 

© 2001-2008 Salvo Maccarrone
stats
 
www.maccarrone.da.ru - priolo.altervista.org - www.priolo.da.ru

Nuova Paura a Priolo per l'ennesimo
BOTTO ERG
13 ottobre 2008
Botto Erg del 13 ottobre 2008
 
NO all'anonimato
No all'anonimato su www.maccarrone.da.ru

Statistiche

 

statsGoogle2008