PRIOLO

GARGALLO

AMBIENTE-CULTURA-POLITICA-TURISMO-NEWS

priolo gargallo, priolo, salvo maccarrone, priolo, magnisi, thapsos, tapso, priolo gargallo, manomozza, basilica san foca, priolo

www.priolo.da.ru

 

  

                  

 

         

Agli esami gli sciocchi fanno spesso domande a cui i saggi non sanno rispondere. (Wilde)

Related Posts with Thumbnails

Repubblica — 12 febbraio 1996 - PRIOLO IN VENDITA PER 120 MILIARDI
Repubblica — 12 febbraio 1996 pagina 20 sezione: ECONOMIA

MILANO - "E' vero, nei giorni scorsi abbiamo dato un mandato alla banca d' affari Lazard di Londra. Ma l' obiettivo di Lazard sarà quello di studiare come ristrutturare e migliorare la logistica del sistema Eni, cioè la dislocazione e l' utilizzo dei depositi costieri. Non è vero invece che intendiamo cedere la raffineria di Priolo". Così un portavoce dell' Eni commenta le voci che circolano da tempo sui mercati secondo le quali il mandato concesso a Lazard avrebbe come obiettivo quello di cedere proprio gli impianti di Priolo, la raffineria Praoil in passato appartenuta alla Montedison e oggi inglobata nel sistema Agip Petroli. Autorevoli fonti petrolifere sottolineano però che le precisazioni dell' Eni equivalgono ad una parziale conferma di quanto si sa da tempo tra Roma e Londra, e cioè che il nostro ente pubblico intende ridurre la propria capacità di raffinazione che in questo momento appare ancora eccessiva (anche perché rilevando gli impianti di Enimont l' Eni ha dovuto farsi carico di quella controllata da Montedison). Non solo. A Londra circola anche una prima stima sul prezzo che l' Eni intende spuntare dalla transazione: si tratta di 110-120 miliardi, pochi per un impianto in grado di trattare 8,5 milioni di tonnellate di greggio all' anno, molti se si considera la scarsa redditività delle attività di raffinazione in questo momento in Italia. Resta invece segreto il nome del potenziale cliente. In un primo tempo si era parlato di un gruppo nazionale in fase di avvicinamento al capitale arabo, e questo aveva portato non pochi analisti ad identificare l' acquirente nella Erg di Riccardo Garrone. Poi questa ipotesi è tramontata ed è emersa quella di un acquirente produttore di greggio. Sotto questo aspetto i paesi interessati ad ampliare la presenza nel nostro paese sono il Kuwait, che già possiede la rete Q8, la raffineria di Napoli ed una notevole rete di depositi, e la Libia, presente in Italia con la Tamoil rilevata dal finanziere libanese Roger Tamraz. Si dà il caso, infatti, che Tamoil possieda impianti e reti di distribuzione al nord, mentre rilevando Priolo il petrolio libico acquisterebbe un' importante presenza soprattutto nel centro del Mediterraneo e nell' Italia meridionale. Secondo le fonti il Kuwait, intenzionato a crescere in Italia, avrebbe manifestato maggior interesse verso gli impianti e la rete della IP, anch' essa dell' Eni, mentre Priolo interesserebbe alla Libia che potrebbe rifornire del proprio greggio ' light' gli impianti siciliani. Questo consentirebbe al paese nordafricano di aggirare i limiti imposti dall' Opec nelle quote riversate sul mercato internazionale. Infine, proprio l' acquirente libico giustificherebbe il riserbo dell' Eni su tutta l' operazione poiché il paese nordafricano è ancora soggetto alle sanzioni economiche internazionali dopo i tragici avvenimenti di Lockerbie (il disastro aereo del jumbo Pan Am 104). Spetterà comunque a Lazard trovare la soluzione più idonea per l' Eni. - GIANFRANCO MODOLO

Repubblica — 12 febbraio 1996 pagina 20 sezione: ECONOMIA


 

 

 

© 2001-2008 Salvo Maccarrone
stats
 
www.maccarrone.da.ru - priolo.altervista.org - www.priolo.da.ru

Nuova Paura a Priolo per l'ennesimo
BOTTO ERG
13 ottobre 2008
Botto Erg del 13 ottobre 2008
 
NO all'anonimato
No all'anonimato su www.maccarrone.da.ru

Statistiche

 

statsGoogle2008