PRIOLO

GARGALLO

AMBIENTE-CULTURA-POLITICA-TURISMO-NEWS

priolo gargallo, priolo, salvo maccarrone, priolo, magnisi, thapsos, tapso, priolo gargallo, manomozza, basilica san foca, priolo

www.priolo.da.ru

 

  

                  

 

         

La prima regola in politica è di non credere mai ad una notizia prima che non sia stata ufficialmente smentita (Anthony Jay).

Related Posts with Thumbnails

Un sentito "Grazie a mons. Giuseppe Costanzo dal capogruppo di Fi al Comune di Siracusa, Salvo Sorbello
GRAZIE MONS. GIUSEPPE COSTANZO

Mons. Giuseppe Costanzo, si dimette da arcivescovo di SiracusaSono davvero tanti i motivi per i quali la città di Siracusa è grata a Mons. Giuseppe Costanzo ed è stata quanto mai opportuna la riunione solenne del Consiglio Comunale per testimoniargli l’affetto, la stima, la riconoscenza di tutta la città.
E’ stato sempre un padre attento, autorevole, severo ed affettuoso come solo i padri che vogliono veramente il bene dei loro figli sanno esserlo.
La sua attenzione per la famiglia, che oggi vive purtroppo momenti di grande difficoltà, per i giovani, ai quali ha dedicato con passione e lungimiranza la Scuola della Parola, per il lavoro, che deve servire l’uomo e non viceversa, per la tutela dell’ambiente, che non può essere ancora saccheggiato, costituiscono insegnamenti che hanno contribuito non poco alla crescita della nostra comunità.
Vorrei evidenziare anche il costante richiamo di mons. Costanzo alla moralità nella vita pubblica. Già marzo del 1991, quando ancora non era scoppiata la bufera di Tangentopoli, mons. Costanzo accolse il mio invito (ero il responsabile provinciale per la cultura e la formazione della Democrazia Cristiana) a parlare ai giovani ed ai quadri dirigenti del partito, allora guidato da Bernardo Giuliano.

Mons.Giuseppe Costanzo, arcivescovo di Siracusa nel 1991 parla ai giovani ed ai quadri dirigenti della Dc siracusana

E l’Arcivescovo Costanzo sottolineò, in maniera inequivocabile, scusandosi persino per la “crudezza del suo discorso”, il disagio degli elettori e di quelli cattolici in particolare nei confronti di una politica “considerata come qualcosa di sporco” e rilevò “una caduta di tensione morale e cristiana, per cui per taluni uomini e gruppi della Dc l’attività politica ha per obiettivo la conquista ed il mantenimento del potere e non il servizio alla comunità” e concluse, in un momento storico nel quale la Dc deteneva ancora ben saldo il potere, ammonendo che “se si continua in un certo modo, non ci sono orizzonti”.
Monsignor Costanzo seppe quindi essere un vero profeta (la profezia non è predire il futuro, ma leggere, rintracciare nel presente i segni di ciò che sarà)
e, come avviene spesso per i profeti, soprattutto per quelli scomodi, fu purtroppo inascoltato.
La sua scelta di continuare a vivere a Siracusa a conclusione della sua alta missione di Arcivescovo, questo ulteriore, grande atto d’amore per la nostra città, ci conforta moltissimo, perché sappiamo di poter sempre contare sul di lui. Mons. Giuseppe Costanzo ha saputo conquistare un posto importante non solo nella storia di Siracusa ma anche nei cuori di tutti noi.

Salvo Sorbello
Capogruppo Forza Italia al Comune di Siracusa
01 novembre 2008


 

 

 

© 2001-2008 Salvo Maccarrone
stats
 
www.maccarrone.da.ru - priolo.altervista.org - www.priolo.da.ru

Nuova Paura a Priolo per l'ennesimo
BOTTO ERG
13 ottobre 2008
Botto Erg del 13 ottobre 2008
 
NO all'anonimato
No all'anonimato su www.maccarrone.da.ru

Statistiche

 

statsGoogle2008