PRIOLO

GARGALLO

AMBIENTE-CULTURA-POLITICA-TURISMO-NEWS

priolo gargallo, priolo, salvo maccarrone, priolo, magnisi, thapsos, tapso, priolo gargallo, manomozza, basilica san foca, priolo

www.priolo.da.ru

 

  

                  

 

         

La felicità é costellata di sventure evitate (A.Karr).

Related Posts with Thumbnails

VIDEO - 13 giugno 1992 - 13 giugno 2008. Ricordando Salvatore Gurreri a 16 anni dalla sua morte.
Salvatore Gurreri, di fu Bonaventura e di fu Angela Rustica, nacque il 12 luglio 1908 a Vizzini, città siciliana in provincia di Catania immortalata da Giovanni Verga per alcune delle sue opere memorabili: “La Cavalleria rusticana” e “Mastro don Gesualdo” divenute poi rappresentazioni cinematografiche e televisive di grande successo.



Nel 1961, ovvero quasi un ventennio prima che nella zona si insediasse lo stabilimento Isab, Gurreri acquistava una casa in riva al mare, con terreno ben recintato, in località Marina di Melilli, frazione del Comune di Melilli. L’immobile, ubicato in via Padova, n.3, era munito di regolare certificato di abitabilità. Era stato costruito su progetto regolarmente approvato sia dalla Commissione Edilizia del Comune di Melilli che dalla Capitaneria di Porto di Siracusa (essendo ubicato sulla fascia costiera).
Ma qualcuno (l'Asi, Area sviluppo industriale), segretamente, decideva un futuro diverso per Marina di Melilli. Decisioni che indurranno Salvatore Gurreri a scendere sul piede di guerra per salvare dalla distruzione sia il suo immobile (in regola con tutte le leggi di allora) che la frazione di Melilli. Ma gli abitanti, dopo i primi sussulti di ribellione, rimarranno indolenti facendosi sopraffare da personaggi che, per meri interessi personali, manovreranno le loro paure e le loro angosce.
Nella tragica notte tra il sabato e la domenica (12-13 giugno 1992) Salvatore Gurreri, l'uomo simbolo di Marina di Melilli, veniva brutalmente assassinato, con il metodo mafioso dell' incapretta mento. Un omicidio che rimarrà avvolto nel più impenetrabile mistero e a cui seguiranno due lunghi processi che, nell’ottobre del 1996, culmineranno in due mezze verità, quando verranno inflitti 25 anni di carcere ad un priolese scomparso (forse vittima della “lupara bianca”).

Salvo Maccarrone, 13 giugno 2008


 

 

 

© 2001-2008 Salvo Maccarrone
stats
 
www.maccarrone.da.ru - priolo.altervista.org - www.priolo.da.ru

Nuova Paura a Priolo per l'ennesimo
BOTTO ERG
13 ottobre 2008
Botto Erg del 13 ottobre 2008
 
NO all'anonimato
No all'anonimato su www.maccarrone.da.ru

Statistiche

 

statsGoogle2008