PRIOLO

GARGALLO

AMBIENTE-CULTURA-POLITICA-TURISMO-NEWS

priolo gargallo, priolo, salvo maccarrone, priolo, magnisi, thapsos, tapso, priolo gargallo, manomozza, basilica san foca, priolo

www.priolo.da.ru

 

  

                  

 

         

I fiori sono parole, le foglie silenzio... tutto raccolto attorno ad essi (Tagore).

Related Posts with Thumbnails

Sortino - Stasera presentazione del libro di Vincenzo Perez "Il Vangelo dei diversi"
Il titolo del libro è veramente stimolante ed è per questo che abbiamo chiesto all'autore, Vincenzo Perez (docente di Storia e Filosofia e noto per le sue battaglie ambientaliste), di farci una sintesi dei contenuti.

Ecco la sua risposta:

"Il testo si rivolge a tutti quei soggetti che la società condanna senza possibilità di remissione e che difficilmente leggendo i Vangeli, secondo l’interpretazione corrente, possono trovare una speranza di redenzione.
"La decisione di procedere a una rilettura critica e personale dei testi sacri è nata casualmente e testimonia un personale percorso di fede, iniziato con l’asservimento ideologico e bigotto dei dogmi cattolici, passando attraverso l’ateismo e approdando nella maturità a un approccio passionale e autobiografico.

"La “diversità”, oggetto del libro, è soprattutto la non accettazione della dittatura ideologica e interpretativa della Chiesa. Il libro si apre con una sorta di dichiarazione programmatica, una dedica lunga e articolata, storie di personaggi reali: criminali, usurai, pedofili, omosessuali che ancora oggi vengono considerati devianze rispetto alla regola.
"Nel testo vengono eliminate tutte quelle parti in cui il perdono lascia spazio alla sanzione, al giudizio. Nessuna intenzione di creare una nuova fede, ma piuttosto fornire al lettore un semplice punto di vista, dimostrando come ancora oggi ognuno possa trovare nel Nuovo Testamento un proprio percorso autobiografico. Il libro è per certi aspetti anticlericale, ma perché cerca di dimostrare come da troppo tempo ormai la Chiesa si interessi più alla politica che alla fede. Può apparire un luogo comune ma basta vedere i proclami altisonanti e quotidiani del Pontefice, di Ruini, di Bagnasco, sempre pronti a condannare e a suggerire la retta via: se tutti la seguissero che ruolo avrebbe la Chiesa?

"Il testo stimola il lettore a leggere il Nuovo Testamento nella sua versione integrale che ben pochi conoscono poiché per secoli gli uomini di Chiesa hanno gestito, ora come semplici mediatori ma molto spesso come unici depositari della verità rivelata.
"La colpa non va giudicata ma compresa sociologicamente.
"Si è in piena era “Uomo senza certezze”, sociali, politiche, economiche e, ovviamente, religiose. L’Uomo senza certezze non ha bisogno di proclami, di invettive, di improperi, ma di esempi da seguire, di speranze in cui credere, di una onestà intellettuale ormai rara, di una capacità di indignarsi ancora più forte di fronte ai problemi delle società del consumo, frutto di “Grandi fratelli” e “Famosi abbandonati in questa o quella isola”.

07 ottobre 2007


 

 

 

© 2001-2008 Salvo Maccarrone
stats
 
www.maccarrone.da.ru - priolo.altervista.org - www.priolo.da.ru

Nuova Paura a Priolo per l'ennesimo
BOTTO ERG
13 ottobre 2008
Botto Erg del 13 ottobre 2008
 
NO all'anonimato
No all'anonimato su www.maccarrone.da.ru

Statistiche

 

statsGoogle2008