PRIOLO

GARGALLO

AMBIENTE-CULTURA-POLITICA-TURISMO-NEWS

priolo gargallo, priolo, salvo maccarrone, priolo, magnisi, thapsos, tapso, priolo gargallo, manomozza, basilica san foca, priolo

www.priolo.da.ru

 

  

                  

 

         

Con l'intelligenza si vincono le battaglie, con la fede si vincono le guerre (Anonimo).

Related Posts with Thumbnails

Rigassificatore:ancora un provvedimento discutibile da parte del governo
Sulle infinite e frustranti telenovele sui rigassificatori italiani, riportiamo l'interessante testo di M. Scotto tratto dal tg di Puglia tv del 22 settembre 2007, inviatoci da Salvo Sorbello, segretario provinciale Mpa.


22/09/2007
Rigassificatore :ancora un provvedimento discutibile da parte del governo

Era nell’aria e piu’ o meno se lo aspettavano un po’ tutti. Bersani ha deciso di lasciare al porta aperta alla Brindisilng sospendendo la concessione ma solo per predisporre la procedura Via e la consultazione popolare. Ieri avevamo ascoltato il presidente Errico ,quasi in anteprima sulla vicenda del rigassificatore, oggi lo riascolteremo dopo che e’ stata resa pubblica la posizioni del ministro. Alcune valutazioni sono d’obbligo ,anche se avete ascoltato un po’ tutte le posizioni sia quelle dei due rappresentanti delle istituzioni locali che quella di un esponente del sindacato che quella di legambiente .- In pratica tutti coloro che erano contrari a quell’impianto sono rimasti delusi ,chi invece ha sempre sostenuto l’importanza del rigassificatore a Brindisi ,come una parte dei sindacti, e’ soddisfatto di quanto deciso da Bersani. In realta’ la storia adesso si e’ complicata maggiormente perche’ sotto il profilo giuridico sarebbero riaperti i termini,e quindi ci saranno i ricorsi delle istituzioni e delle stesse associazioni ambientaliste :ma e’ anche in piedi il ricorso della Brindisilng che potrebbe mettere la parola fine all’intera procedura.Insomma il principio che devono pronunciarsi le popolazioni locali e che bisogna verificare al compatibilita’ ambientale di un impianto del genere sono oramai un fatto scontato,ma da questo a capire se il rigassificatore si fara’ o meno,ce ne vuole parecchio:E questa e’ la vera nota dolente dell’intera faccenda.Un governo debole ,come quello attuale, ha sulla coscienza di aver ,ancora un volta, disatteso le aspettative di un popolo che vuole sapere che fine deve fare il suo territorio. Decidere di non decidere,predisponendo di fatto una sanatoria postuma, sa molto di approccio sbagliato, quasi di tradimento .Piu’ chiara e netta e’ la posizione della societa’ Brindisilng che non si e’ spostata di una virgola dalla sua posizione iniziale e non e’ mai scesa al patto di piegarsi alla richiesta di una procedura della Via,come suggerito dalla stessa Regione Puglia .In ballo ci sono i famosi danni che possono essere una spada non indifferente sulla testa di chiunque,compresa la stessa Corte dei Conti che potrebbe ravvisare un danno da risarcire a livello personale nei confronti delle casse dello stato. E cosi’ si va avanti con piccoli giochetti di prestigio ,praticamente evitando di fare cio’ che sarebbe piu’ che logico fare,in presenza di fatti cosi’ rilevanti,c ome la mancanza di due passaggio essenziali e cioe’ la Via e la consultazione popolare, dettata dalla Legge Seveso, che quindi era gia’ esistente all’epoca e che e’ stata platealmente aggirata.Riconosciuta questa mancanza ,non e’ pensabile di poter mettere una pezza ad un errore cosi’ macroscopico,dicendo facciamole oggi questa attivita’,dopo che esiste gia’ la colmata.Bisognava intervenire subito e quando non si era messo mano allo specchio d’acqua e non con una sanatoria postuma. Adesso che cosa accadra’?Praticamente nulla ,perche’ tutto restera’ cosi’ com’e’ con gli avvocati che avranno un gran da fare ,le istituzioni che dovranno pagare parcelle costosissime ,con i brindisini che non sapranno per almeno cinque anni che fine fara’ il loro porto,mentre le tasse locali dovranno salire per pagare le parcelle degli avvocati ,oppure quei fondi saranno prelevati da altri capitoli di spesa, magari bloccando iniziative popolari come assistenza ad anziani o a famiglie bisognose.Intanto sarebbe il caso di far sapere quanto sono costate fino ad oggi le cause contro la Brindisilng, e quanto presumibilmente si dovra’ ancora pagare per questa guerra senza fine, e soprattutto senza senso,visto poi come reagisce un governo alle istanze delle popolazioni.-

testo di M. Scotto dal tg di puglia tv del 22.09.07


 

 

 

© 2001-2008 Salvo Maccarrone
stats
 
www.maccarrone.da.ru - priolo.altervista.org - www.priolo.da.ru

Nuova Paura a Priolo per l'ennesimo
BOTTO ERG
13 ottobre 2008
Botto Erg del 13 ottobre 2008
 
NO all'anonimato
No all'anonimato su www.maccarrone.da.ru

Statistiche

 

statsGoogle2008