PRIOLO

GARGALLO

AMBIENTE-CULTURA-POLITICA-TURISMO-NEWS

priolo gargallo, priolo, salvo maccarrone, priolo, magnisi, thapsos, tapso, priolo gargallo, manomozza, basilica san foca, priolo

www.priolo.da.ru

 

  

                  

 

         

Gli amici, come gli amori, non si cercano: si trovano (Roberto Gervaso).

Related Posts with Thumbnails

IONIO GAS (Erg/Shell) BOCCIATA ANCHE IN FISICA E IN CHIMICA
Ancora una sferzante risposta ai signori della Ionio Gas da parte del Comitato Melillese "NO RIGASSIFICATORE".

Il testo integrale del nuovo volantino:

"GLI ADDETTI ALLA PROPAGANDA DELLA IONIO GAS HANNO BISOGNO DI UN RIPASSINO ANCHE IN FISICA; DICONO INFATTI CHE IL GNL E' UNA SOSTANZA SICURA, SENZA PERICOLOSITA', CHE EVAPORA IMMEDIATAMENTE AL CONTATTO CON L'ARIA, CON L'ACQUA O COL TERRENO E NON E' FACILMENTE INFIAMMABILE (LA SICILIA DEL 5 SETTEMBRE 2007 PAG. 29).

"A causa della sua densità, il Gas Naturale Liquido tende a formare una nube compatta che, prima di dissolversi in atmosfera, può viaggiare a pochi metri dal suolo trasportata dal vento, per Km. e Km., è facile immaginare quello che succederebbe quando tale nube incontra una fonte di accensione (una fiaccola della zona industriale, un fuoco acceso, una sigaretta, o anche una semplice piccolissima scintilla, per esempio dei fili di alta tensione).
Man mano che si miscela con l'aria (per l'esattezza quando raggiunge una percentuale dal 5 al 15%) la nube diventa esplosiva e, date le dimensioni che si raggiungerebbero in caso di massimo incidente, è in grado di distruggere intere città.

Assolutamente inimmaginabile (pur se scientificamente dimostrato) è quello che succederebbe se 145.000 m3 di GNL contenuti in una gasiera, o i 450.000 dei serbatoi di stoccaggio, esplodessero.
In tal caso vale quanto dimostrato dagli studî americani sopra citati e di facile riscontro in internet (basta inserire come parole chiave: Brittle Power, o Sandia Report). Praticamente scomparirebbe dalla carta geografica un terzo di Sicilia e finalmente anche Enna avrebbe il suo golfo .


"Nello stesso spot pubblicitario (LA SICILIA DEL 5 SETTEMBRE 2007 PAG. 29) , la Ionio gas dice che l'impatto sull'ecosistema marino sarà nullo; non dice però delle enormi quantità di ipoclorito di sodio (la volgare candeggina) sverserà a mare. L'uso dell'ipoclorito è previsto nel progetto della ERG (che forniremo a chiunque ne faccia richiesta) ed è reso necessario dall'esigenza di evitare la formazione di alghe ed altri organismi all'interno dei circuiti idraulici. Si tratta di tonnellate di cloro sversate in mare, ma .tanto ormai. c'è il mercurio. ma sì, mettiamoci anche il cloro e al diavolo territorio, ambiente, popolazione locale e sua progenie!!!
A meno che la Ionio gas non voglia fare a meno del cloro; in tal caso dentro i loro tubi si formerebbero presto le cozze e forse potremmo accettarli, ma come cozzolari, non come attentatori alla vita dei nostri figli !!!!!
Ma.., data la provenienza .. se questi signori si mettessero a vendere cozze ATTENTI ALLA SALMONELLA !!!!!!!!!

COMITATO MELILLESE "NO RIGASSIFICATORE"

Stampato in proprio grazie al contributo di Cittadini Melillesi".

06 settembre 2007



 

 

 

© 2001-2008 Salvo Maccarrone
stats
 
www.maccarrone.da.ru - priolo.altervista.org - www.priolo.da.ru

Nuova Paura a Priolo per l'ennesimo
BOTTO ERG
13 ottobre 2008
Botto Erg del 13 ottobre 2008
 
NO all'anonimato
No all'anonimato su www.maccarrone.da.ru

Statistiche

 

statsGoogle2008