PRIOLO

GARGALLO

AMBIENTE-CULTURA-POLITICA-TURISMO-NEWS

priolo gargallo, priolo, salvo maccarrone, priolo, magnisi, thapsos, tapso, priolo gargallo, manomozza, basilica san foca, priolo

www.priolo.da.ru

 

  

                  

 

         

C'è chi vince e c'è chi perde, noi balliamo casomai. Non avremo classe ma abbiamo gambe e fiato finche' vuoi. (Ligabue)

Related Posts with Thumbnails

San Cusumano Giannalena (SP62): richiesta al prefetto la riapertura
Le ragioni che hanno spinto i consiglieri della provincia regionale di Siracusa Angelo Musumeci Enzo Cottone, Sebastiano Cannata e Vincenzo Coco sono quelle di sottoporre all’attenzione e a conoscenza delle S.V.Ill.me il grave problema dello scollegamento stradale venutosi a creare a seguito dell’ordinanza N. 47 del 28/11/2006 emessa del dirigente del 13° settore viabilità zona nord della provincia regionale di Siracusa, che ha eseguito il provvedimento n° 38/2002/ ord. 2983 emanato dal Prefetto di Siracusa in qualità di Commissario delegato, concernente l’attuazione dell’intervento di chiusura al traffico della ex Regia trazzera previsto nel piano disinquinamento per il risanamento del territorio della provincia di Siracusa - Sicilia Orientale.



La S.P. 62 oggi chiusa al traffico bretella che collegava l’abitato di Priolo a nord con la S.P. 95, svolgeva la funzione di smistare il traffico automobilistico in andata e ritorno dai comuni di Melilli, Sortino e parte di Priolo, dai centri commerciali, artigianali e industriali di Melilli, dello svincolo di Cava Sorciaro dell’autostrada SR/CT, dal lato opposto in direzione della ex S.S. al collegamento con il petrolchimico e le direzioni per Catania e Siracusa. Inoltre giova ricordare che la Regia trazzera San Cusumano Giannalena ha svolto l’ importante compito di vie di fuga durante i tanti e rilevanti incidenti, che sono accaduti nella zona industriale di Priolo –Melilli-Augusta: basti ricordare l’ultimo del 30 Aprile 2006 a seguito della quale ha avuto la funzione di assorbire il rilevante traffico che quotidianamente transitava nella ex S.S. 114 per diversi mesi.

La chiusura di questa bretella obbliga gli automobilisti, che operano nella zona industriale, a percorrere il centro abitato di Priolo per far ritorno nei paesi della zona montana; tale traffico aggiungendosi, nelle vie principali, a quello quotidiano crea evidenti problemi di circolazione. Va evidenziato che Priolo è un paese ad alto rischio sismico e industriale, che richiede la necessità di avere sempre una circolazione scorrevole. I consiglieri provinciali A. Musumeci, E. Cottone, S. Cannata e V. Coco chiedono al Prefetto di Siracusa di voler esaminare i fatti sopra esposti per individuare la possibilità di riaprire la Regia trazzera San Cusumano Giannalena oggi S.P. 62 almeno fino a quando non si realizzi il tratto di strada previsto dal piano regolatore del comune di Priolo Gargallo, che dall’incrocio della S.P. 95 prosegue in direzione della ex S.S. 114, la costruzione della suddetta opera comporterebbe da un lato la chiusura della Regia trazzera e dall’altro allenterebbe il traffico; diventando di fatto una via di fuga per i cittadini di Priolo. Altresì si invita il presidente della provincia regionale di Siracusa a farsi carico di un tavolo tecnico a cui partecipino gli enti interessati e la prefettura affinché si possa trovare la risoluzione alla problematica.


 

 

 

© 2001-2008 Salvo Maccarrone
stats
 
www.maccarrone.da.ru - priolo.altervista.org - www.priolo.da.ru

Nuova Paura a Priolo per l'ennesimo
BOTTO ERG
13 ottobre 2008
Botto Erg del 13 ottobre 2008
 
NO all'anonimato
No all'anonimato su www.maccarrone.da.ru

Statistiche

 

statsGoogle2008