PRIOLO

GARGALLO

AMBIENTE-CULTURA-POLITICA-TURISMO-NEWS

priolo gargallo, priolo, salvo maccarrone, priolo, magnisi, thapsos, tapso, priolo gargallo, manomozza, basilica san foca, priolo

www.priolo.da.ru

 

  

                  

 

         

L'attività del cretino è molto più dannosa dell'ozio dell'intelligente (Anonimo).

Related Posts with Thumbnails

Palermo - Piano Rifiuti Sicilia, stasera l'assemblea regionale siciliana è chiamata a decidere
Stasera, (7 marzo 2007) alle 16 presso il Palazzo dei Normanni di Palermo avrà luogo la discussione unificata di mozioni che dovrà decidere la sorte del Piano Rifiuti Sicilia. Comunicato di Decontaminazione Sicilia.

Mozioni e interpellanza si susseguiranno nel seguente ordine:

Mozione n. 84
Iniziative per migliorare e rendere più economico il servizio di raccolta e di smaltimento dei rifiuti. BARBAGALLO-AMMATUNA-CULICCHIA-FIORENZA GALLETTI - GUCCIARDI - GALVAGNO - LACCOTO - MANZULLO - ORTISI - TUMINO - RINALDI - VITRANO ZANGARA.

Mozione n. 85
Iniziative per un'approfondita rivisitazione del piano rifiuti della Regione siciliana. BORSELLINO-BALLISTRERI-BARBAGALLO-CRACOLICI.

Mozione n. 98
Iniziative per migliorare e rendere più economico il servizio di raccolta e di smaltimento dei rifiuti.FLERES-SAVONA-CIMINO-CONFALONE-TURANO.

Mozione n. 107
Iniziative urgenti per chiedere al Presidente della Regione di revocare l'accordo con cui si autorizza l'arrivo di altre navi cariche di rifiuti. DI MAURO - GENNUSO -RUGGIRELLO-RIZZOTTO DE LUCA - LOMBARDO - BASILE – MANISCALCO.

- Interpellanza n. 1 - Riconsiderazione del piano regionale di gestione dei rifiuti.
LA MANNA.

Sulla vicenda si registra un comunicato stampa del prof. Solarino di Decontaminazione Sicilia, che riportiamo integralmente:

"In questa discussione verrà decisa la sorte del Piano Rifiuti Sicilia che noi, come Decontaminazione Sicilia, abbiamo sempre osteggiato in quanto inadeguato ai bisogni della nostra Isola e perché incoerente con il progetto approvato di raccolta differenziata. La mancanza di coerenza è dimostrata da quanto approvato all’ARS nell'ultima finanziaria che prevede il 40% di raccolta differenziata entro il 2008 ed il raggiungimento del 60% nel 2010 e con questa previsione non si giustifica la realizzazione dei 4 inceneritori del Piano Rifiuti attuale che così risultano surdimensionati avendo una potenzialità di 1.660.000 tonnellate/anno contro meno della metà del fabbisogno; pertanto in Sicilia verrebbero a mancare circa 1.000.000 di tonnellate di rifiuti per far marciare i 4 inceneritori al regime previsto dall’attuale Piano Rifiuti e rispettare le convenzioni firmate dalle ATO siciliane con le imprese incenitoriste.

A questo punto, per garantire i guadagni a queste ultime, le soluzioni sono tre:
1) lasciare il Piano Rifiuti così come è, costringendo il cittadino a pagare ancora di più il già oneroso servizio di smaltimento;

2) importare rifiuti da altre regioni, continuando le prove tecniche di recente messe a punto da Bertolaso con le due navi che hanno scaricato rifiuti dalla Campania a Catania e a Termine Imprese;

3) sostituire l’inadeguato Piano Rifiuti con uno nuovo più rispettoso dell’ambiente della salute e delle tasche dei cittadini.

Noi come “Decontaminazione Sicilia” optiamo solo ed esclusivamente per la soluzione 3).

Nella discussione prevista il prossimo 7 marzo a Palermo avremo la possibilità di conoscere con esattezza chi vuole il vecchio Piano Rifiuti e chi ne vuole un altro più rispondente alle reali esigenze della nostra Sicilia che consideri, per la frazione residuale della Raccolta Differenziata, le altre tecniche, alternative agli inceneritori, già sperimentate ed adottate con successo, rispettose della salute, dell’ambiente e rispondenti all’impellente obiettivo di contenere la produzione di anidride carbonica.

Alla luce di quanto sopra sarebbe opportuno che ognuno di noi, con la propria presenza a Palermo a Palazzo dei Normanni o, per chi è impossibilitato ad esserci, inviando fax, sms od altro a chi ha votato dei 90 deputati regionali, possa far conoscere le nostre esigenze e le nostre aspettative, invitandoli a sostenere il nostro fermo motivato convincimento che è quello che un Altro Piano Rifiuti è possibile.

Augusta 06.03.2007
Un abbraccio, Luigi Solarino".


 

 

 

© 2001-2008 Salvo Maccarrone
stats
 
www.maccarrone.da.ru - priolo.altervista.org - www.priolo.da.ru

Nuova Paura a Priolo per l'ennesimo
BOTTO ERG
13 ottobre 2008
Botto Erg del 13 ottobre 2008
 
NO all'anonimato
No all'anonimato su www.maccarrone.da.ru

Statistiche

 

statsGoogle2008