PRIOLO

GARGALLO

AMBIENTE-CULTURA-POLITICA-TURISMO-NEWS

priolo gargallo, priolo, salvo maccarrone, priolo, magnisi, thapsos, tapso, priolo gargallo, manomozza, basilica san foca, priolo

www.priolo.da.ru

 

  

                  

 

         

La suprema felicitÓ della vita Ŕ sapere di essere amati per quelli che si Ŕ, e pi¨ precisamente, di essere amati nonostante quello che si Ŕ (Victor Hugo).

Related Posts with Thumbnails

[email protected] - LE SOLITE PORCATE PRIOLESI, OVVERO "STORIA DI UNA COMMEDIA CARNEVALESCA"
Una navigatrice del nostro sito dicendosi delusa del carnevale appena trascorso ci invia una lunga e-mail ove, con competenza giornalistica, fa la cronostoria delle mille disfunzioni di questo spettacolo organizzato dal comune di Priolo. Dopo aver evidenziato le tante carnevalate con dovizie di particolari, la nostra navigatrice esprime seri dubbi sulla "competenza", "imparzialita'", e "capacita' di giudizio" della giuria.

"Storia di una commedia carnevalesca

"Questa e' la storia di un paese che e' riuscito a far passare la voglia di divertimento durante il periodo di carnevale.
Il paese in questione e' sempre il solito: Priolo.
Una cittadina che non merita di vedere spettacoli creati con cura, passione e amore.

"Ma iniziamo questo divertente, ma allo stesso tempo grottesco racconto.
Tutto ha inizio giorno 18 febbraio 2007 per finire poi tra fischi e grida giorno 20 febbraio.
Giorno 18 iniziano le sfilate dei sette gruppi in maschera adulti.
Il primo gruppo: magia d' altri tempi, avrebbe dovuto rapprensetare i tipici salotti francesi. Peccato che non abbiano informato il pubblico quale secolo con precisione abbiano rappresentato, n´¿½ il perche' abbiano scelto quel tema, mistero totale.
Inoltre durante la sfilata non fanno altro che ballare dei latini americani, musiche che non c´¿½entrano niente con ci´¿½ che hanno rappresento.
Dubbio: ma a quei tempi esistevano gi´¿½ i balli latini americani? Credo proprio di no.
"Altro dubbio: ma i vestiti erano davvero cuciti a mano?? Se fosse cos´¿½ perch´¿½ i maschi che indossavanoi cos´¿½ detti pantaloni alla ´¿½zuava´¿½ avevano lunghezze diverse? Alcuni con i pantaloni sotto il ginocchio, ad altri addirittura arrivavano alla caviglia. Le loro sarte non sanno prendere le misure per caso?
Secondo gruppo: I rond´¿½ veneziano.
"Musiche a tema. Balli a tema tipici dei balli in maschera di quel periodo. Vestiti fatti a mano con evidenti rifiniture un p´¿½ grezze, ma con scarpe da ginnastica e jeans sotto, particolare che doveva essere migliorato.
Bel carro rispetto ad altri che non avevano niente, rifinito bene e con cura.
"Terzo gruppo: Magicamente ballando. Rappresentavano maghi e fate, ma niente di particolare alla fine.
"Quarto gruppo: Respiriamo l´¿½..... ´¿½ la primavera.
Gruppo di drag queen professionisti con bellissimi vestiti fatti a mano (cos´¿½ dicono loro).
"Carro carino e primo posto davvero meritatoper originalit´¿½ e scenografia iniziale.
"Quinto gruppo: i ventagli.Nessun carro, niente musica, tutti membri di una scuola di danza.
Sesto gruppo: i country. Nessun carro, niente musiche per strada, solo un semplice cartello con su scritto ´¿½I countri´¿½ pure sbagliato perch´¿½ si scrive country (magari controllare prima no?)
Settimo gruppo: i pagliacci.
"Adesso arriviamo al bello: l´¿½esibizione sul palco.
Si sottolinea che solo un gruppo sia risucito a rimanere in tema con ci´¿½ che rappresentava.
Con musiche non modificate e balli inerenti a quel periodo.
Non c´¿½erano musiche remixate, ma soprattutto sul palco non c´¿½era nessun ballerino professionista.
"Due gruppi su sette erano completamente dilettanti: pagliacci e Rond´¿½ veneziano.
Tutti gli altri erano scuole di ballo e sul palco facevano esibire i loro prediletti professionisti.
"Ma il carnevale allora cosa ´¿½? Fare pubblicit´¿½ al Circolo Agor´¿½ o alla scula di Danza e Fitness?
Poi sulle drag queen cosa dire? Tutti prfessionisti, abituati a esibirsi su un palco e conosciuti da tutti per gli spettacoli che tengono in quasi tutta la provincia.
"Ora chiedo a questa fantomatica giuria insieme al loro fantomatico assessore allo sport e spettacolo:
quali sono stati i vostri metri di giudizio?
"Il professionismo conta molto pi´¿½ del dilettantismo in questi casi?
Perch´¿½ non organizzare una gara tra scuole di danza allora?
"Dubito altamente della vostra competenza ed imparzialit´¿½, ma ancor di pi´¿½ dubito della vostra cultura , esperienza e soprattutto capacit´¿½ di giudizio.
Il pubblico di Priolo ha dimostrato con fischi e grida di vario genere la vostra incopetenza e ve ne siete usciti con le solite frasi fatte, da evitare visto che avete dimostrato ancora di pi´¿½ la vostra scarsa capacit´¿½ di giudicare.
Vorrei sapere se vi siete acculturati sui vari argomenti rappresentati (sicuramente no).

"Al comune di Priolo domando:
come potete formare un giuria con tutte queste lacune?
Perch´¿½ non formare una giuria di membri esterni non solo al comune (cio´¿½ gente che non lavora al suo interno) ma anche residenti fuori Priolo? Perch´¿½ usare sempre gli stessi membri della giuria?
Non vi conviene? Non sono facilmente manipolabili secondo le vostre preferenze?
"Non ho visto imparzialit´¿½ ed ´¿½ stato dimostrato ampiamente dagli stessi presentatori, che non meritano di essere chiamati in tal modo visto che un presentatore dovrebbe trattare in egual modo tutti i concorrenti e mai far trasparire le proprie preferenze.
"Non ho visto professionalit´¿½, non ho visto seriet´¿½.
Ho visto complotti, ignoranza, favoritisni,ripicche, antipatie e inganni.
"Priolo per l´¿½ennesima volta ha dimostrato di non meritare niente e l´¿½assessore Biamonte contribuisce a questa staticit´¿½ distruttiva".

E-mail firmata
Priolo, 22 febbraio 2007


 

 

 

ę 2001-2008 Salvo Maccarrone
stats
 
www.maccarrone.da.ru - priolo.altervista.org - www.priolo.da.ru

Nuova Paura a Priolo per l'ennesimo
BOTTO ERG
13 ottobre 2008
Botto Erg del 13 ottobre 2008
 
NO all'anonimato
No all'anonimato su www.maccarrone.da.ru

Statistiche

 

statsGoogle2008