PRIOLO

GARGALLO

AMBIENTE-CULTURA-POLITICA-TURISMO-NEWS

priolo gargallo, priolo, salvo maccarrone, priolo, magnisi, thapsos, tapso, priolo gargallo, manomozza, basilica san foca, priolo

www.priolo.da.ru

 

  

                  

 

         

Gli artisti usano le parole per scoprire la verità, mentre i politici per coprire la verità.

Related Posts with Thumbnails

NUOVA FANTASCIENTIFICA PENSATA DELLA ERG: INQUINAMENTO “BEN INCAPSULATO”. OVVERO, AHINOI: IL RIGASSIFICATORE DEI GUAI CHE NON FINISCONO MAI
Commento del prof. Carmelo Calvo alle dichiarazioni di Diego Bivona (comunicazioni Erg) relative alla bonifica della rada di Augusta che ostacola il progetto di rigassificazione Erg-Shell. (Precisiamo che il commento di Calvo ci è giunto il 20 gennaio 2007, ma per una serie di impegni nostri lo abbiamo potuto pubblicare solo oggi 26 gennaio 2007)

"Per l’attracco delle navi gasiere che dovranno portare il metano al rigassificatore Erg-Shell vicino Priolo sarà necessario eseguire dei lavori per l’adeguamento di un pontile esistente nelle vicinanze del sito prescelto. Disgraziatamente i fondali adiacenti al pontile sono pesantemente inquinati, tanto che il Ministero dell’Ambiente ne ha imposto la bonifica prima dei lavori di adeguamento del pontile stesso. In un articolo apparso su “La Sicilia” del 15 gennaio del corrente anno, però, il Responsabile della Comunicazione della Erg, Diego Bivona, dichiara, fra l’altro: “non è ancora chiaro se sia più utile lasciare il materiale da rimuovere sul fondo del mare, dove si è consolidato per mezzo secolo ed è ben incapsulato, oppure prelevarlo con il rischio di un rimescolamento dannoso all’ambiente perchè si rimetterebbero in circolazione elementi inquinanti.”

"Che il materiale da rimuovere sul fondo marino sia “ben incapsulato” significa che gli inquinanti sono bloccati abbastanza stabilmente, per cui si potrebbe ipotizzare, come appunto fa la ERG, di lasciarli dove sono. Chi ha seguito le recenti e amare vicende della contaminazione della rada di Augusta sa che tale posizione della ERG stride clamorosamente con gli approfonditi studi compiuti sui sedimenti della rada. Da tali studi, infatti, è emersa la necessità di rimuovere i sedimenti contaminati, evitando così il propagarsi degli inquinanti nell’ambiente e il loro accumulo lungo la catena alimentare fino ad arrivare sulle nostre tavole.

"Possiamo renderci conto in modo semplice e immediato che gli inquinanti dei fondali marini non sono fissati in modo stabile. I fondali in questione, infatti, sono incoerenti e prevalentemente fangosi, per cui vengono messi in movimento e diffusi in seguito a svariate cause. Fra le cause possiamo citare, come esempio, la turbolenza delle eliche delle enormi navi che si avvicinano ai pontili della zona industriale e l’impatto sul fondo delle pesanti ancore delle numerose petroliere che giornalmente stazionano nella rada. Pertanto, la rimozione dei sedimenti contaminati è una necessità lampante e urgente. Le idee della ERG, a proposito del buon incapsulamento del materiale da rimuovere sul fondo del mare, sono una spudorata bestemmia scientifica e suonano come l’ennesimo insulto all’intelligenza e alla dignità dei cittadini.

Carmelo Calvo, 20 gennaio 2007".


 

 

 

© 2001-2008 Salvo Maccarrone
stats
 
www.maccarrone.da.ru - priolo.altervista.org - www.priolo.da.ru

Nuova Paura a Priolo per l'ennesimo
BOTTO ERG
13 ottobre 2008
Botto Erg del 13 ottobre 2008
 
NO all'anonimato
No all'anonimato su www.maccarrone.da.ru

Statistiche

 

statsGoogle2008