PRIOLO

GARGALLO

                   

AMBIENTE-CULTURA-POLITICA-TURISMO-NEWS

 

priolo gargallo, priolo, salvo maccarrone, priolo, magnisi, thapsos, tapso, priolo gargallo, manomozza, basilica san foca, priolo

www.priolo.da.ru

 

  

         

 

Uno dei più grandi disordini dello spirito

è quello di vedere solo ciò che si vuole vedere (Oscar Wilde)

 


L'OPINIONE DI SALVO FORTUNA

I Nostri Veleni Quotidiani

(10 dicembre 2008) - Mancanza di certezza normativa e il tanto abusato scaricabarile delle competenze  permettono agli industriali di devastare e inquinare il territorio  indisturbati.

Priolesi, GODETE!

Un mese di feste Natalizie vi attendono

Esse sono già iniziate il 7 dicembre 2008 e si concluderanno il 6 gennaio 2009. L'organizzazione è degli assessori alla PI e Beni Culturali (Concetta Vicario) e Sport e Spettacolo (Giuseppe Guzzardi) con l'alto patrocinio della ERG (quella ERG che ci avvelena quotidianamente e che, nella raffineria ERG NORD, che sta cadendo a pezzi, vorrebbe installare un rigassificatore. PRIOLESI , GODETE!!!

 

SPORT

Sdegni tra sportivi - Il Presidente dell’ASD Nuoto Club Priolo denuncia comportamento antisportivo della società ASD Tapsos nuoto di Priolo

 

STRADE SIRACUSANE

Siracusa - Vigilanza della Commissione comunale Urbanistica sulle procedure da avviare per i lavori di riqualificazione di via Servi di Maria

 

VIDEO -  ERG: Fontane all'Etilene

Qualche volta lo spettacolo nella nostra Raffineria per fortuna non è solo di fuoco,anzi,stavolta si tratta di acqua......alta 10mt,esplosa dai colonnini antincendio....e per fortuna che anche stavolta non si trovava nessuno li vicino.......(Grazie a Tifrauro per il nuovo video)

L'opinione di Salvo Fortuna"Spero di collaborare fattivamente con te caro Salvo e con tutta la cittadinanza, poichè tutto quello che sta succedendo quotidianamente nella nostra zona industriale, richiede quanta mai attenzione"

ERG NORD - 09 DICEMBRE 2008, ore 12:24

I NOSTRI VELENI QUOTIDIANI

Ecco le foto degli altri amici navigatori

ERG NORD PUZZA D'IMBROGLIO  Secondo il rapporto del Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile del Ministero dell'Interno, la raffineria ERG NORD non solo non è sicura ma addirittura puzza d'imbroglio in quanto la documentazione fornita dalla società "non sempre - si legge nel rapporto - è rispondente allo stato dei luoghi e sono state riscontrate alcune incongruenze fra opere già realizzate in impianto e le relative relazioni tecniche descrittive fornite a supporto...".

Cliccare qui

 

VIDEO DEI NOSTRI LETTORI

Fumi Erg del 9 dicembre 2008

Un grazie a Carlo per averci inviato la foto che documenta l'ennesima emissione di veleni dalla raffineria Erg Nord. Adesso attendiamo le foto degli altri amici navigatori del sito.

NO RIGASSIFICATORE IONIOGAS

Il Comitato Melillese NO RIGASSIFICATORE ha protocollato stamani (09 dicembre 2008) alla Provincia regionale di Siracusa un corposo documento con cui si invitano i competenti Organi Provinciali a valutare negativamente la scelta riguardante il rigassificatore opponendosi con tutti i mezzi a disposizione alla sua realizzazione.

Il Comitato Via dice no alla localizzazione del rigassificatore di Brindisi

[email protected]Priolo, Festa dell'Immacolata - Non graditi gli sprechi . "Caro sindaco ti scrivo..."

[email protected] - "SI PARLA SI PARLA MA NON SI REAGISCE. L'INQINAMENTO E DIVENTATO COME LA DROGA NON LO FERMI MAI".

IO SONO UN CITTADINO DI PRIOLO GARGALLO HO 29 ANNI,DA QUANDO SONO NATO SENTO PARLARE SEMPRE DELL'INQUINAMENTO DELLE RAFFINERIE DI PRIOLO..........SI PARLA SI PARLA MA NON SI REAGISCE. L'INQUINAMENTO E' DIVENTATO COME LA DROGA NON LO FERMI MAI.

Sarà inaugurata ad Augusta (SR) una Mostra di Pittura, Scultura e Poesia dal titolo “Scrigni”.

“Scrigni” d’arte perché la società ritrovi stimoli veri nel caos che impera…
“Scrigni” è il titolo di una Mostra Collettiva di Pittura, Scultura e Poesia che verrà inaugurata Domenica, 14 Dicembre 2008, alle ore 18,00, ad Augusta (SR), presso il Circolo Sottufficiali della Marina Militare, Palazzina Vandone, Via Capitaneria di Porto.

Siracusa, Salvo Sorbello (Fi) : "Applicare la nuova legge antimafia"

"La nuova legge antimafia, approvata all’unanimità dall’Assemblea Regionale Siciliana nel mese scorso. afferma Sorbello - presenta importanti novità che, se saranno concretamente attuate, potrebbero infliggere colpi decisivi alla piovra mafiosa anche a Siracusa".

 

NO ALLA ROTATORIA DI VIA SALSO

"Come via di fuga formerebbe un tappo molto pericoloso"

(Priolo - 07 dicembre 2008) - Il giudizio negativo  è stato espresso  dal tenente Giuseppe Loritto, Commissario di Polizia Municipale, il quale ritiene che la rotatoria di via Salso "può andare bene ma come via di fuga formerebbe un tappo molto pericoloso". Ok invece per la rotatoria di via Reno. Sapendo di questa sua contrarietà  lo abbiamo intervistato e Loritto non ha avuto esitazioni nel chiarire  i motivi della sua presa di posizione. "La via Salso andrebbe lasciata libera - ci ha detto Loritto -  con l'eliminazione delle isole  spartitraffico che sarebbero pericolose per una eventuale via di fuga". Gli facciamo notare che tali spartitraffico, secondo quanto ci disse in una intervista video il sindaco di Priolo Antonello Rizza,  furono progettati per rallentare il traffico.  "Guardi - risponde il tenente Giuseppe Loritto - per rallentare il traffico in via Salso sarebbero sufficienti le bande rumorose nei tratti interessati più pericolosi per la velocità" (Salvo Maccarrone, 07 dicembre 2008)

ARGOMENTO CORRELATO -. Priolo - In via sperimentale due rotatorie in San Focà - Intervista al sindaco di Priolo, Antonello Rizza

PRIOLO, FUMI ETERNI

L'amico "Tifrauro" ha ripreso il MEGAFUORISERVIZIO del 6 dicembre 2008 avvenuto, come al solito, nella raffineria Erg Nord. Lo ringraziamo, a nome di tutto il Popolo Inquinato, per averci messo a disposizione  il suo video pubblicato su YouTube.

[email protected]

E-Mail del 6 dicembre 2008 - Del vasto fumo di stamani sapete qualcosa? sembra che era proveniente nuovamente dalla erg nord . Fate sapere nel vostro sito , grazie. Dan

CI SCUSI MINISTRA PRESTIGIACOMO: POSSIAMO MORIRE DI VECCHIAIA?

Decontaminazione Sicilia scrive alla ministra dell'ambiente Prestigiacomo:"Signor Ministro, apprezziamo il Suo sostegno alla bonifica del porto di Augusta, ma altrettanto importante sarebbe la bonifica dei cittadini".

Drammatici e allarmanti gli studi condotti su donne in età fertile. Decontaminazione Sicilia invia al ministro per l'Ambiente alcune considerazioni con la speranza che i lavoratori della zona industriale possano morire, non di tumore, ma di vecchiaia.

 

ERG NORD - SVERSAMENTO DI PETROLIO IN UN AREA CHE SUPERA IL CHILOMETRO

Stavolta l'entità del disastro ambientale è enorme: le fogne dello stabilimento traboccano di prodotti petroliferi (benzine e gasoli), la puzza è insopportabile, lo sversamento è arrivato perfino ad acconcarsi nel fascio tubiero che il 30 aprile 2006 era stato interessato dal pauroso incendio indomabile durato due giorni. Basterebbe una scintilla e ci troveremmo con un rogo senza precedenti. Gli operatori agli spurghi lavorano in condizioni da terzo mondo. Tutto questo per la rottura di una tubazione per mancanza di manutenzione e assenza totale di vigilanza.

ALLA ERG NORD, RAFFINERIA ISAB FATISCENTE E INSICURA, NON SI PUO' COSTRUIRE IL RIGASSIFICATORE IONIOGAS

E' quanto emerge dall'istruttoria del "Comitato Tecnico Regionale Per La Sicilia" che ha espresso un giudizio sostanzialmente negativo sulle attuali condizioni di sicurezza dello stabilimento.La delibera del C.T.R., che boccia la raffineria Erg Nord, è la n.111 del 23 ottobre 2008.

VIDEO QUASI PROFETICO  DEL 15 NOVEMBRE 2008

GIUDIZIO NEGATIVO  E PREANNUNCIO DI  DIFFIDA A ERGNORD PER LE CONDIZIONI DI INSICUREZZA.

Ne parla nel consiglio comunale informale di Priolo il dott. Eugenio Bonomo del Comitato Melillese NO rigassificatore.

SOTTO L'AMMINISTRAZIONE DEL SINDACO RIZZA INQUINAMENTI E ALLARMI CONTINUI

Priolo, 3 - 4 dicembre 2008 - Stabilimento Erg Nord

Ancora quasti, ancora inquinamenti del mare
Mentre scriviamo sono in corso le operazioni di aspirazione e bonifica di una enorme chiazza formatasi dopo la copiosa fuoriuscita di idrocarburi da una condotta dello stabilimento Isab Nord
Al lavoro ci sono i battelli antinquinamento entrati in azione ieri sera mentre nella zona imperversava una violentissima pioggia; i tecnici hanno circondato il tratto di mare dove si è verificato lo sversamento utilizzando delle "panne" galleggianti.

Oltre alle squadre di pronto intervento aziendali sono intervenute, come previsto dai protocolli di sicurezza, anche uomini della Protezione civile di Priolo ed i Vigili del fuoco del comando provinciale di Siracusa.

Secondo quanto riferito da fonti aziendali, la rottura della condotta non ha avuto conseguenze sulla funzionalità e sugli assetti produttivi. La condotta è stata intercettata e isolata dai tecnici della raffineria e quindi bypassata per consentire lo svolgimento regolare delle attività di stabilimento.

Incidenti dei giorni 1 e 2 dicembre 2008

A Priolo si rasenta il ridicolo: nessuno fa comizi per informare la popolazione (nemmeno l'opposizione) e l'amministrazione comunale capeggiata dal sindaco Antonello Rizza entra nel guinnes dei primati : mai si erano registrati tantissimi incidenti e tantissimi allarmi di origine industriale con le altre amministrazioni comunali. COME MAI??????

[email protected]

A Priolo proseguono senza soste gli allarmi e le fughe di gas provocati da Isab e Polimeri, mentre dal palazzo municipale non si muove foglia...

Truffe per estorcere denaro - A Priolo sembra essere una pratica molto diffusa. Tra le persone a rischio i pensionati creduloni.

[email protected] - Richiesta notizie storiche e foto sulla Masseria Gargallo

GELA, 6 DICEMBRE 2008 – ore 09.30 PALAZZO DUCALE - Legambiente Sicilia organizza un confronto sul Piano Energetico e Ambientale per la Sicilia

UN EROE “NORMALE” da invitare a Siracusa. Proposta del capogruppo di Fi al consiglio comunale di Siracusa, Salvo Sorbello

[email protected] - Cosa significa VIVERE A PRIOLO - Il pensiero di un adolescente priolese: "Spero proprio che il rigassificatore non venga costruito, mai"

Cronaca - Un priolese a Solarino finge incidente stradale per estorcere denaro ad una malcapitata

 

[email protected] - Monumenti non valorizzati - Masseria Gargallo cadente, chi è il suo proprietario?

Domenica 7 dicembre 2008, alle ore 10.00, presso la sede di via Angelo Custode 52, si terrà la III Conferenza organizzativa di PROGRESSO PRIOLESE

[email protected] - In merito alla prima pagina e precisamente alla domanda cosa sta accadendo nella zona industriale di Priolo ??

ICI - Priolo incamera 5 milioni di euro ma anzichè iniziare a creare nuova occupazione "pulita" si preferisce alimentare la brutta piaga dell'assistenzialismo che tanti consensi porta ai politici

NEL VIDEO FRASI  DEMAGOGICHE, RETORICHE E IRRAZIONALI : COSA NON SI FA PER FAR LEVA SUI SENTIMENTI DEL POPOLO CHE SI PENSA GIA' RIDOTTO ALLA FAME.

250 mila euro saranno destinati all'assistenzialismo quasi che Priolo, nonostante la tanto sbandierata "ricchezza" che sarebbe stata portata dalle industrie, fosse un paese di morti di fame. Infatti, secondo il sindaco di Priolo, Antonello Rizza, verranno dati sussidi a famiglie in difficoltà, nonchè il "bonus natalita" ovvero 500 euro per ogni nascituro e, ciliegina sulla torta, si daranno BUONI SPESA per prodotti (medici e mangerecci) di prima necessità. Sembra di essere piombati nel periodo post bellico.

Secondo il nostro modesto parere, considerato che oramai i 5 milioni di euro verranno accreditati ogni anno al Comune di Priolo, occorre invece creare nuovi posti di lavoro ecologici e completamente  sgangiati dall'industria. Ne trarrebbe beneficio in un quinquennio l'intera comunità priolese.

PRIOLO, ERG RAFFINERIE MEDITERRANEE, RAFFINERIA ISAB IMPIANTI SUD

Domenica 30 novembre 2008, ore 1:20

NUOVO ROGO ALLA ERG SUD

Si conclude con un ennesimo rogo il mese di novembre 2008, caratterizzato da una interminabile sequela di incidenti gravissimi registrati negli impianti Erg Nord e Sud. Alle ore 1:20 di domenica 30 novembre 2008, presso l'impianto di desolforizzazione del gasolio si è sprigionato un incendio. Operatori dell'impianto ci comunicano che a seguito del rogo è stato aperto "lo scarico rapido" e, ovviamente, tutti i veleni sono stati scaricati in torcia. Questo impianto è denominato  "Unità HDS, Ultra desolforizzazione di gasoli atmosferici pesanti 1800". Esso è ubicato all'interno della raffineria Erg Sud.

Vengono spontanei molti interrogativi:

1 - "MA COSA STA ACCADENDO NELLA ZONA INDUSTRIALE DI PRIOLO?" 

2 - QUANDO FINIRANNO QUESTI EPISODI INCIDENTALI CHE DESTANO SEMPRE PIU' PREOCCUPAZIONI ?

3 - NON E' DA PAZZI SCATENATI VOLER COSTRUIRE UN RIGASSIFICATORE IN QUESTA AREA INDUSTRIALE VETUSTA E SENZA ALCUNA SICUREZZA E DOVE CROLLA, COME BURRO, ADDIRITTURA PARTE DI UN SUPERPONTILE PER L'ATTRACCO DELLE NAVI PETROLIERE?

4 - COME SI PUO' PENSARE DI COSTRUIRE UNA BOMBA ATOMICA (Rigassificatore Ioniogas) IN UNA ZONA INDUSTRIALE OVE I ROGHI SONO ALL'ORDINE DEL GIORNO E LE TORCE DEGLI STABILIMENTI SPUTANO FUOCO 24 ORE SU 24 ?

5 - SI PUO' METTERE A RISCHIO DI INCIDENTE RILEVANTE CON CONSEGUENZE CATASTROFICHE QUASI MEZZA SICILIA, CULLA DI MILLENARIA STORIA E DI CULTURA?

                 TUTTI I RISCHI DIRETTI E CONNESSSI  SUI RIGASSIFICATORI

Contributo  del Centro Studi e Ricerche "Siracusa Domani" di cui è presidente il chiarissimo Concetto Alota

LE CONSEGUENZE IN CASO DI SCOPPIO SONO SIMILI AD UNA BOMBA ATOMICA CON IMPATTO USTIONANTE GRAVE DI CIRCA UN MEGATONE – UN GRANDE RISCHIO EFFETTO DOMINO NEI COMUNI VICINIORI CAPOLUOGO COMPRESO  

PRIOLO, ERG RAFFINERIE MEDITERRANEE, RAFFINERIA ISAB IMPIANTI NORD ERG NORD

27 novembre 2008 - Proseguono senza soste gli incidenti, gli sfiaccolamenti e gli inquinamenti atmosferici

Fiamme altissime di qualche centinaio di metri, elevatissima rumorosità, fastidiosissimi odori molesti che hanno avvolto  Priolo per tantissime ore. Si può continuare a vivere tranquilli in queste condizioni di ormai giornalieri allarmi?

ERGNord - Sirena difettosa suona allarme - Fuggi fuggi generale

E' accaduto ieri, 26 novembre 2008, presso la raffineria ErgNord. I lavoratori delle tre ditte collocate vicino alla portineria si sono immediatamente riversati verso il centro di raccolta dopo aver sentito suonare la sirena di emergenza dello stabilimento. Come ci riferiscono diversi lavoratori, si è trattato stavolta, fortunatamente, di un falso allarme ma che inizialmente aveva creato molta apprensione.

[email protected]

OPERAIO METALMECCANICO RIMANE USTIONATO IN VISO

"non viene accompagnato in ospedale"

Riceviamo e pubblichiamo una notizia drammatica inviataci da un metalmeccanico che opera presso gli impianti della Raffineria Isab, impianti nord ove si è registrato un ulteriore allarme generale con conseguente evacuazione dagli impianti

 "27/11/2008 INCIDENTE ERG PRIOLO. Operaio rimane ustionato 3° in viso, mentre svolgeva una saldatura in una tubazione di gas.   Ma la cosa piu'grave e che, l'operaio non viene accompagnato in ospedale, è uscito con le sue gambe dalla portineria ERG AUTOBOTTI con il viso tutto coperto di pomata,    (CHE SICUREZZA RAGAZZI!) A vedere la scena terrificante tutti gli operai della DITTA (MMS isolamenti) e ( SINA S.E.R.V.I.C.E; gli operai si trovavano lì perche' c'è stato un allarme generale".

MAGRE CONSOLAZIONI


Quattro dirigenti dell'ErgMed sono indagati dalla Procura di Siracusa nell'ambito dell'inchiesta sull'incidente verificatosi il 5 novembre 2008 nello stabilimento dell'Isab Impianti Nord di ErgMed.

Per tutti, le accuse ipotizzate dal sostituto procuratore della Repubblica Maurizio Musco sono di lesioni colpose nei confronti dei circa venti operai dell'impresa metalmeccanica dell'indotto, rimasti intossicati, e violazione della normativa sulla sicurezza e salute sui luoghi di lavoro. Lo stesso magistrato, che sta coordinando il lavoro investigativo, svolto dai carabinieri della compagnia di Siracusa, ha anche nominato due consulenti tecnici - un docente universitario ed un ingegnere - che dovranno fare luce sulle cause dell'incidente.

Roma, 22 novembre 2008 - E' morto il giornalista Sandro Curzi

Sandro Curzi è morto oggi, 22 novembre 2008Si è spento questa mattina a Roma il giornalista Sandro Curzi, 78 anni, attualmente consigliere d'amministrazione della Rai. Nato a Roma il 4 marzo 1930, Curzi aveva militato prima nel Partito comunista, poi in Rifondazione Comunista, alla fine degli anni 80 è stato direttore del Tg3, poi dal 1998 al 2005 direttore del quotidiano "Liberazione"

 

PRIOLO 21 NOVEMBRE 2008

ANCORA INCIDENTI NELLA RAFFINERIA ERG NORD

Crolla parte del superpontile erg nord a Priolo - 21 novembre 2008 

Crollata buona parte della struttura del superpontile Erg ove dovrebbe sorgere il rigassificatore

Notizia breve

PRIOLO, 21 NOVEMBRE 2008

FUMI INQUINANTI da Erg Nord

Inquinamenti Erg Nord Priolo, 21 novembre 2008

Proseguono gli inquinamenti

CONFCOMMERCIO

Siracusa - E' Salvo Sorbello il nuovo presidente della Confcommercio

Cambio della guardia alla presidenza dell'Ente Bilaterale del Terziario, organismo paritetico delle organizzazioni sindacali datoriali e dei lavoratori del commercio (Confcommercio, Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil). 

   LEGGI TUTTO

 

PRIOLO, 20 NOVEMBRE 2008

Proseguono senza soste gli inquinamenti atmosferici provocati da Erg Nord

Priolo, inquinamenti Erg Nord del 20 novembre 2008

La foto mostra la fase finale di una serie di  lunghissimi sfiaccolamenti registratisi a Priolo il 20 novembre 2008. Questi inquinamenti, mentre scriviamo (ore 15 del 20 nov 08), proseguono a...ondate incontrollabili.

LEGGI TUTTO

 

AMBIENTE

Il primo dicembre ( per tutta la settimana) si svolgeranno iniziative in tutta Italia per testimoniare in sintonia con centinaia di Associazioni sparse in decine di Paesi QUANTO L’INCENERIMENTO DEI RIFIUTI SIA IMPOPOLARE. LEGGI TUTTO

 

MEDICINA

Siracusa - GIORGIO CALABRESE CON LA “NUTRICEUTICA” AL SIMPOSIO INAUGURALE DEL CONGRESSO NAZIONALE DI CARDIOLOGIA

Si sono aperti stamane (20 novembre 2008) a Villa Politi i lavori del 3° congresso nazionale di Cardiologia che vede sino al 22 novembre oltre 100 relatori provenienti da tutta Italia a confronto sulle più comuni problematiche cliniche cardiologiche. Per questo pomeriggio, alle ore 18, è stato organizzato il simposio inaugurale con temi di grande attualità e interesse sociale.          LEGGI TUTTO

 

CULTURA

Giuseppe La Delfa: nella sua vita la cultura è di casa

Sarà presentata a Catania l’ultima opera letteraria dello Scrittore e Poeta siracusano Giuseppe La Delfa

SIRACUSA

CONVOCARE GLI STATI GENERALI DEL DECENTRAMENTO
Il presidente della commissione regionale decentramento dell’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, Salvo Sorbello, ha chiesto che venga convocata al più presto una seduta del consiglio comunale, aperta ai rappresentanti dei consigli circoscrizionali di Siracusa.        
LEGGI TUTTO

Priolo, martedì 18 novembre 2008

Inquinamento atmosferico da ERG NORD PRIOLO - 18 novembre 2008

ERG NORD - MASSICCIO INQUINAMENTO INDUSTRIALE DELL'ARIA CON PENNACCHI DI FUMO DI CENTINAIA DI METRI

L'aria di Priolo è stata appestata da odori nauseabondi mentre la gente, come sempre, ha accusato lacrimazione agli occhi, tosse secca e pruriti.

 VIDEO - Il consigliere comunale del Pdl, Franca Marsala, riconferma il proprio NO AL RIGASSIFICATORE IONIOGAS

[email protected]

Non pensavo che con una mail sarcastica e un po’ ironica si potesse scatenare un polverone…Che POLITICI!!!

NO RIGASSIFICATORE IONIOGAS - "Marotta e Marsala facciano la voce grossa in Consiglio Comunale"

SIRACUSA

Il consiglio comunale di Siracusa ha approvato ieri sera, senza alcun voto contrario, la variante al Parf (Programma di Attuazione della Rete Fognante).

Melilli, 15 novembre 2008

CORTEO GRINTOSO


Riuscitissima la manifestazione contro il rigassificatore Ioniogas organizzata dal Comitato Melillese "NO rigassificatore" nella serata del 15 novembre 2008. Da 400 a 600 (e forse più) le persone che hanno sfilato in corteo per chiedere a gran voce al sindaco di Melilli, Pippo Sorbello (peraltro assessore regionale all'ambiente) l'indizione del referendum consultivo contro il rigassificatore. Il corteo, partito con poche persone da piazza Umberto I (La Torre) si è via via ingrossato e questa grande onda umana ha avuto quasi difficoltà nell'attraversare le strettissime, ma pittoresche, viuzze della cittadina montana di Melilli.

Il corteo, molto grintoso, durante l'intero percorso ha gridato a gran voce slogan contro una zona industriale sempre più fatiscente e sempre più pericolosa ove, a ritmo di uno al giorno,  accadono incidenti gravissimi che mettono  a repentaglio la vita umana. Proprio alcuni giorni orsono una fuga di anidride solforosa ha intossicato gravemente una cinquantina di operai facendo fuggire dai reparti della Erg Nord quasi settecento lavoratori che si  riversarono nella portineria.Nei giorni successivi si sono ripetute le fughe di nubi tossiche e le notizie sono state tenute segrete. Ma è stato un puerile segreto di pulcinella perchè poi parecchi lavoratori ne hanno parlato aggiungendo che , ancora oggi, nell'area 22 della Erg Nord, i lavoratori anzichè respirare ossigeno respirano strani gas. Ma anche qui su questi fatti gravissimi sembra essere calato il silenzio e nessuno prende iniziative concrete quali la denuncia per risarcimento danni alla vita.

Nostra proposta:

ERG RISARCISCA IL POPOLO INQUINATO CON UN MILIONE DI EURO A TESTA PER I CONTINUI SPAVENTI, PER I CONTINUI INQUINAMENTI, PER IL TERRORE DI UN ENNESIMO SCOPPIO

Diego Bivona ErgCommento di Diego Bivona, direttore delle relazioni istituzionale e internazionali Erg:

UN MILIONE DI EURO? SI PUO FARE: "E' SEMPRE MENO DI QUANTO NOI DIAMO AL TERRITORIO"

Dopo l'ennesimo incidente Erg del 13 ottobre 2008 noi, dalle pagine di questo sito avevamo lanciato la proposta di una azione legale contro la Erg per i continui spaventi, per i continui inquinamenti, per il terrore continuo di un ennesimo  più grave incidente. Sabato mattina (15 ottobre 2008) avendo visto Diego Bivona tra le persone che si accingevano ad entrare nel centro Diurno per anziani per assistere al consiglio comunale informale sugli incidenti Erg lo abbiamo avvicinato esternandogli la nostra proposta. Con candore, con non chalange e con un applomp tutto inglese, il direttore delle relazioni istituzionali e internazionali della Erg, Diego Bivona ci ha risposto dicendo che un milione di euro a testa "è sempre meno - parole di Bivona - di quanto noi Erg diamo al territorio".  Lo prendiamo sul serio?

OGGI, 15 NOVEMBRE 2008, MANCAVA IL POPOLO

Priolo, Consiglio Comunale Informale sul rischio industriale e il perenne stato di allarme che la cittadinanza di Priolo vive

SI SONO PARLATI TRA POLITICI SORDI

Doveva essere strapiena di popolo l'aula consiliare di Priolo per via delle tematiche trattate, ma così non è stato. Mancava proprio il popolo, quel popolo che a Priolo appare assente perchè assuefatto ad ogni tipo di porcheria. Non dovrebbe essere il popolo a difendere  il territorio dagli ormai impuniti abusi? E poi è proprio quello stesso popolo assenteista a lamentarsi che Priolo è "nelle mani di nessuno".  Stamani si è parlato di fatti gravissimi che incidono negativamente sulla popolazione e sull'ambiente: nella zona industriale di Priolo, ufficialmente, sono sono registrati in queste ultime settimane ben QUATTRO INCIDENTI GRAVISSIMI ALLA ERG, NORD e SUD, nei giorni 13 ottobre 2008, il 4 novembre 2008, il 5 novembre 2008, 11 novembre 2008. Ma le stime NON ufficiali parlano di UN INCIEDENTE GRAVE AL GIORNO che, regolarmente, viene tenuto nascosto dagli stessi lavoratori, dai sindacati e , ovviamente, dalla Erg.

NO rigassificatore Ioniogas - Volantino delle forze politiche di opposizione contro il sindaco di Priolo, Antonello Rizza: "Viva la coerenza'" 

[email protected]  POLEMICHE 

Paolo Marotta, PrioloL'assessose Marotta ritiene del tutto "gratuite" le critiche che gli sono state mosse dal navigatore Luca T. circa la nuova posizione sul rigassificatore assunta dall'amministrazione comunale, guidata dal sindaco Antonello Rizza. Pertanto l'assessore all'urbanistica, dissociandosi dalle dichiarazioni del sindaco, apparse su di un quotidiano e che hanno immediatamente scatenato una vera bufera di polemiche, riconferma il suo NO al rigassificatore Ioniogas perchè ritiene quel progetto Erg/Shell "una pazzia da evitare a tutti i costi".

Leggi tutto

[email protected]

Basta parlare...è ora di agire...

NO al RIGASSIFICATORE, meditate gente...

APPUNTAMENTI

Sabato 15 novembre 2008, ore 10:00

Priolo , presso il Centro Diurno anziani di via Mostringiano, Consiglio comunale informale con all'ordine del giorno il rischio industriale e il perenne stato di allarme che la cittadinanza di Priolo vive.

Sabato 15 novembre 2008, ore 17:00

Melilli, sfilata per le vie cittadine per manifestare contro il rigassificatore della Ioniogas (Erg/Shell) e chiedere a gran voce l'indizione del referendum consultivo che il sindaco di Melilli  continua a rinviare.

 

VIDEO - Il Petrolchimico sul Mare

Silvana ci racconta la sua storia: è un vigilessa di 40 anni, ha un figlio di tre anni, è simpatica e "tosta". Angela invece è una studentessa universitaria di 20 anni. La loro vita non avrebbe niente di strano. Ma Silvana e Angela vivono ad Augusta, in provincia di Siracusa, importante porto industriale legato soprattutto all'attività di raffinazione del petrolio. Silvana e Angela non lavorano in fabbrica, la loro vita non ha nulla di diverso rispetto ad un abitante di Padova o di Aosta, ma sono lo stesso vittime di un tumore e forse solo a causa del fatto che sono nate lì.

 

 

COMUNICATO DI TRE ASSOCIAZIONE PRIOLESI

Capitanate da Pippo Giaquinta, Angelo Musumeci ed Enzo Radino

No rigassificatore Ioniogas - INCIDENTI A CATENA NELLA ZONA INDUSTRIALE - BASTA CONTRIBUTI FESTAIOLE!!! CHIEDIAMO: SICUREZZA E MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI.

PRIOLESI RISPONDIAMO ALL’APPELLO LANCIATO DAI NOSTRI VICINI DEL COMITATO “NO RIGASSIFICATORE” DI MELILLI, A CUI, DOPO AVER RACCOLTO 2510 FIRME, NE’ IL SINDACO NE’ IL CONSIGLIO COMUNALE DI MELILLI HANNO PRESTATO L’ATTENZIONE DOVUTA, LIMITANDOSI A TEMPOREGGIARE E NON DECIDERE SULL’INDIZIONE DEL REFERENDUM CONTRO LA COSTRUZIONE, IN QUEL SITO, DEL RIGASSIFICATORE DELLA IONIO GAS/ ERG-SHELL.

Leggi tutto

[email protected]

ECCO COME SI CAMBIANO LE IDEE SFRUTTANDO I TEMI AMBIENTALI - PRIMA DALL'OPPOSIZIONE: NO AL RIGASSIFICATORE - POI DAL GOVERNO :SI AL RIGASSIFICATORE.

Da sinistra: Antonello Rizza, Paolo Marotta, Tanino Romano, Tonino Margagliotti, Sebastiano Boscarino, Franca Marsala, Salvatore Fortuna.

COSA E' SUCCESSO TRA I DUE MOMENTI , COSA E' CAMBIATO? TUTTI LO SANNO MA NESSUNO SI INDIGNA. CHI LI HA VOTATI DOVREBBE CHIEDERNE LE MOTIVAZIONI, NON CREDETE?

Leggi tutto

[email protected]

Volevo dire la mia sulla foto che illustra molti politici (???) priolesi sulla posizione assunta nei confronti della costruzione del rigassificatore…

Leggi tutto

[email protected]

"Non ho parole"

Leggi tutto


 

 

NO AL RIGASSIFICATORE  

NO AI RICATTI OCCUPAZIONALI DI ERG E SHELL

 

Il 15 Novembre 2008, ore 17:00 TUTTI A MELILLI

 

Il circolo legambiente coerente con la posizione contraria al rigassificatore, espressa già in occasione del Referendum di Priolo aderisce e sostiene la MANIFESTAZIONE promossa per sabato  15 Novembre ore 17,00 a Melilli dal comitato di cittadini melillesi “NO Rigassificatore”.

 

Leggi tutto

 

[email protected]

NEWS DAL PARADISO - Come mai personaggi come Sbona, Sorbello, Scollo, ecc.. hanno tutti un cognome che inizia per "S"? E' il marchio di Satana che i suoi adepti ostentano con arroganza!

arca di noè

Caro Maccarrone, lo spettacolo di quanto sta accadendo nel mio Paese (Melilli) e nel Suo (Priolo) nonché in tutta l'area industriale, mi lascia stupefatto.
Ogni giorno, insieme ad altri Santi e Beati seguo il TG-Cielo che contiene anche una piccola rubrichetta dedicata alla Terra.



 Dov'è la Fiamma ...

Pubblichiamo una poesia di Giovanni Intagliata (Augusta)

Essa narra della "ricerca della Giustizia", tema sempre  attuale soprattutto nel triangolo industriale della morte Priolo, Augusta, Melilli

Leggi tutto

 

 

  PRIOLO, PROTAGONISTA DEL PROPRIO FUTURO

Fiaccolata per le vie di Priolo per ribadire il forte NO AL RIGASSIFICATORE della Ioniogas (Erg/Shell)

 

E ADESSO TOCCA A MELILLI E AI MELILLESI DIMOSTRARE CHE VOGLIONO CONTINUARE A VIVERE SENZA L'INCUBO DI UNA BOMBA ATOMICA SOTTO IL SEDERE

SABATO 15 NOVEMBRE 2008, ORE 17:00

Partecipiamo in massa alla grande manifestazione per le vie di Melilli indetta dal Comitato Melillese "NO RIGASSIFICATORE"

 

INCOERENZE

L'ambientalismo delle convenienze del sindaco di Melilli, Pippo Sorbello, nonchè assessore regionale all'Ambiente

 

 

Quando il sindaco di Melilli diceva NO AL RIGASSIFICATORE IONIOGAS (erg/shell)

 

Il testo integrale delle dichiarazioni di Pippo Sorbello:
Noi siamo, abbiamo detto e lo ribadisco e ci tengo a precisarlo, che noi siamo per il consolidamento della zona industriale, di una zona industriale eco-compatibile, di una zona industriale che rispetti lambiente, di una zona industriale che abbia come punto prioritario e fondamentale la salvaguardia della salute dei cittadini. Ormai quella sensibilità ambientale e la sensibilità anche perché molti giorni nefasti sono stati registrati in questo triangolo industriale per cui non vogliamo continuare in questa strada, noi siamo per una svolta definitiva e la svolta definitiva passa attraverso la bonifica del suolo, passa attraverso la bonifica della rada, passa attraverso la riconversione degli impianti.

IL RIGASSIFICATORE SAREBBE UNA INIZIATIVA CHE SI ANDREBBE AD ASSOMMARSI GIA' ALL'ALTA CRITICITA DELLA SICUREZZA IN QUESTA ZONA, PER QUESTO NOI DICIAMO NO.

Noi siamo per il rilancio del porto di Augusta, un rilancio che passa attraverso leffettiva apertura di una porta verso loriente per leffettiva commercializzazione.

 

 
 
Botto ErgVostre@MailPoliticaVideoRigassificatore

 

AVVERTENZA

Per consentire un caricamento veloce abbiamo diviso questa Prima Pagina in 5  PARTI:

SECONDA PARTE - TERZA PARTE - QUARTA PARTE

QUINTA PARTE

No al rigassificatore di Agrigento - La necessità di estendere il referendum anche ad altri comuni - LEGGI TUTTO

NO RIGASSIFICATORE IONIOGAS - Chiuso il rigassificatore di Malagrotta due giorni prima dell'inaugurazione

Roma, 11 novembre 2008 - L'impianto, di fatto già operativo, è stato posto sotto sequestro dai carabinieri ecologici per ordine della Procura: era privo di alcuni requisiti di legge e quindi pericoloso.

Notizia Completa

 

C'E' DA  FIDARSI DELL'ATTUALE CLASSE POLITICA SICILIANA????

L'ambientalismo del forse dell'assessore regionale all'ambiente, Pippo Sorbello


Pippo Sorbello, maggio 2008Nel mese di marzo 2008, Pippo Sorbello, sindaco di Melilli, in un’intervista al settimanale Il Ponte affermava tra l’ altro: “E’ veramente assurdo il solo pensiero di un termovalorizzatore ad Augusta per un milione e 600 mila abitanti. A mio modo di vedere, la questione deve passare anche attraverso l’individuazione di una nuova tecnologia finalizzata ad una esclusione totale di emissioni in atmosfera”.

 

 

Pippo Sorbello, luglio 2008Ma pochi mesi dopo (luglio 2008), graziosamente scelto dall’amico e presidente della Regione Lombardo per il ruolo di assessore all’ambiente, in quota Mpa, Sorbello è diventato un sostenitore dei termovalorizzatori da realizzare in Sicilia compreso quello previsto ad Augusta, in un’area ove da decenni si hanno abbondantemente i polmoni pieni di emissioni inquinanti. L’assessore bontà sua assicura che questi termovalorizzatori saranno tutti di nuova generazione le cui emissioni in atmosfera sono del tutto trascurabili e meno dannose di quelle che vengono emesse, attraverso il biogas, da una discarica”.

Vi invitiamo a leggere  il resto della notizia su "L'isola dei cani" (ottobre 2008) - SCARICA GRATIS LA COPIA DEL GIORNALE

 

[email protected] - Vorrei capire perchè il Sig.Scigliano si incazza tanto????????

Comunque, noi restiamo con la medesima idea: cioè speculare su chi è meno fortunato non è "elegante"...  NOTIZIA COMPLETA

[email protected] - E-mail di risposta al "Sono sdegnato dallo SCIACALLAGGIO selvaggio..."

Caro signor anonimo le vorrei ricordare che priolo è governato da un sistema di scambio voto lavoro, a rigor di logica si dovrebbe indignare per questo e non per qualcuno che presumibbilmente promuove attività di sostegno per le persone meno fortunate ...           Notizia Completa

 

 

[email protected] - "Sono sdegnato dallo SCIACALLAGGIO selvaggio..."

Sono sdegnato dallo SCIACALLAGGIO selvaggio che qualcuno, di cui non farò il nome, ormai protrae da anni con manifestazioni assurde, memorial vergognosi, donazioni di sangue e altre patetiche manifestazioni di sensibilità verso chi ha avuto una disgrazia solo allo scopo becero di un pò di campagna elettorale fuori stagione. SI VERGOGNI.            Notizia Completa

 

Priolo, Yuri Buonafede, consigliere comunale di minoranza

Priolo, dal consigliere Yuri Buonafede una proposta per il prolungamento del servizio civico
Notizia Completa

 

Parla uno dei 50 intossicati alla Erg Nord del 5 novembre 2008UN RACCONTO VERAMENTE AGGHIACCIANTE

Uno dei 50 intossicati dalla nube di acido solforico, fuoriuscita dallo stabilimento Erg Nord Priolo il 5 novembre 2008, non ha dubbi nell'affermare che in caso di incidente rilevante dobbiamo solo affidare le nostre anime a Dio poichè nessuno potrà salvare da morte certa le   popolazioni di Priolo, Augusta e Melilli

"Sono il sig.Settipani Nilo,nato ad Augusta il 29/041976 e residente ad Augusta in via catania n°38.Operaio della ditta Sina Service s.r.l di Priolo (SR)che svolge lavori di manuenzione dentro la raffineria ERG di Priolo. 

Sono uno dei tanti intossicati del 05/11/2008, sembrava quasi un film ma non lo era.Come un qualsiasi giorno di lavoro, il 05/11/2008 alle h 14:45 stavo per iniziare una saldatura, ma ad un tratto per circa 5 secondi ho sentito un odore di uovo marcio, poi non sentivo piu' nessun odore mi bruciava il naso mi mancava il fiato,Insieme al mio collega abbiamo deciso di  allontanarci e di recarci verso il posto fumo,ma ci accorgiamo che altre persone gia stavano molto male.

La cosa + brutta e stasta trovare delle persone a terra privi di sensi e tremolanti, ma la cosa strana che non e suonata nessuna sirena,trattandosi di H2s (acido solforico)di un gas che provoca la morte, una scena agghiacciante.Io , capito la la gravita del momento ,cercavo di trattenere il fiato il piu' possibile ma poi dovevo respirare.

Arrivati al posto fumo gia stavo male,mi bruciava forte il naso,mi bruciava la gola,mi si erano ristretti i polmoni,non potevo respirare,vomitavo.Stavo troppo male ,allora decido di recarmi verso l'unica ambulanza che c'era,chiedo di trasportarmi all'infermeria xche gia si vedeva ad occhio nudo che stavo  molto male.Non avendo avuto l'autorizzazione,il personale dell'ambulanza non mi ha trasportato in infermeria, sono stato accompagniato dal mio collega (Scaletta Rosario) arrivati in infermeria mi anno messo subito l'ossigeno, mi anno fatto una puntura di bentalan.All'infermeria  ormai era un caos totale, arrivavano operai sempre piu' gravi privi di senzi, sembravano mortti.

Ma la cosa che piu grave, e stata l'attesa in infermeria,dalle h 15:20 alle h17:00 aspettavamo di essere trasportati in ospedale,non c'erano abbastanza ambulanze x trasportare tutti i malati.Infatti io sono arrivato in ospedale alle h 17:23, quasi 2h di attesa prima di essere accompagniato in ospedale (Vergogna,Vergogna,Vergogna,Vergogna,Vergogna,Vergogna) non ho piu' parole. 

Voglio che qualcuno paghi per questo errore che poteva costare la vita a 20 persone.Visto che la ERG ,finanzia molto le feste di priolo, portando i migliori cantanti italiani, io chiedo di essere risarcito x il danno che ho subbito. Perche' H2S detto (ACIDO SOLFORICO) ha degli effetti collaterali che si possono manifestare anche dopo 10 anni (problemi ai polmoni) (tumori) ecc............................... "

APPELLO DEL COMITATO MELILLESE NO RIGASSIFICATORE

Appello del Comitato Melillese No rigassificatore pe rmanifestazione popolare

PER NON DIMENTICARE

CRONOLOGIA DI ALCUNI INCIDENTI VERIFICATISI NEL PETROLCHIMICO

Ringraziamo don Palmiro Prisutto per la costanza con cui raccoglie documentazione di grande rilievo

ANCORA INCIDENTI ALLA ERG NORD

Enorme chiazza di petrolio in mare

CHE PALLE!!!! - 07 novembre 2008 - E DOPO LE INTOSSICAZIONI DA ANIDRIDE SOLFOROSA del 5 novembre 2008 ADESSO DAL PONTILE DELLO STABILIMENTO ERG NORD SI REGISTRA UNO SVERSAMENTO DI OLIO COMBUSTIBILE. ANCORA UNA NOTIZIA TENUTA SEGRETA.

Priolo, raffineria Erg Nord, teatro di paurosi e continui incidenti

Come al solito le notizie si apprendono grazie a coraggiosi lavoratori dell'industria che non ne possono più di vivere in un ambiente di lavoro fortemente degradato. Stavolta dal pontile della raffineria Isab Nord (ove vogliono costruire un rigassificatore) si è sversato in mare una notevole quantità di olio combustibile che ha inquinato buona parte dello specchio d'acqua.

Notizia Completa

 

 

TUTELA DELLA SALUTE E INQUINAMENTI

Al Comune di Siracusa è stato programmato per il 9 dicembre 2008 un Consiglio Comunale Informale aperto a tutti gli strati della società civile

I continui disastri alla Erg Nord e sud impongono una grande riflessione soprattutto alla classe politica nostrana che sembra non vedere i drammi giornalieri delle popolazioni di Priolo, Melilli, Augusta e Siracusa.  Ma fortunatamente dalla massa si ergono sempre delle figure sensibili capaci di compenetrarsi nei grossi patimenti dei cittadini. Apprendiamo infatti che il capogruppo di Fi, al Comune di Siracusa, Salvo Sorbello, avrebbe già chiesto ed ottenuto che martedì 9 dicembre  2008 si tenesse a Siracusa un consiglio comunale straordinario, aperto ad interventi esterni, sul tema dell'inquinamento e della tutela della salute.

Priolo, Black-out e fuga di idrogeno solforato del 4 e 5 novembre 2008 - Legambiente, nel ribadire il forte NO AL RIGASSIFICATORE IONIOGAS, chiede il DEPOTENZIAMENTO DEI RISCHI e UNO STOP ALL'INSEDIAMENTO DI IMPIANTI PERICOLOSI

CRIMINALI
I NOSTRI CARNEFICI INDUSTRIALI CE LA STANNO METTENDO TUTTA PER ESASPERARE GLI ANIMI DEL POPOLO INQUINATO


Priolo, 05 novembre 2008 - Operai ci riferiscono che sapendo di trovarsi in grande emergenza con allarme rosso, nessuno dentro lo stabilimento ErgNord ha suonato le sirene  d'allarme. Perchè? Si voleva tenere nascosta questa nuova tragedia come ormai è nello stile Erg? Quindi niente allarme dalla zona industriale, niente informazioni dall'amministrazione comunale, niente allerta dalla Protezione civile comunale. Il precedente incidente, con pauroso scoppio e fuggi fuggi generale della gente non informata, era avvenuto alla Isab Energy impianti ERG SUD il 13 ottobre 2008.

COME AL SOLITO E COME SEMPRE E' IL NOSTRO SITO CHE PER PRIMO  HA STRACCIATO LA FITTA CORTINA DI COMPLICI SILENZI DANDO LA NOTIZIA  DEL BLACK-OUT  PRIMA E DELLA FUGA DI ACIDO SOLFIDRICO DOPO

ANCORA INCIDENTI AL PETROLCHIMICO DI PRIOLO, ERG NORD
POPOLO INQUINATO LASCIATO SENZA UNO STRACCIO DI INFORMAZIONE

UNA CINQUANTINA DI OPERAI SONO RIMASTI INTOSSICATI QUESTO POMERIGGIO PER LA FUORIUSCITA DI IDROGENO SOLFORATO DALL'IMPIANTO CR27 DELLA RAFFINERIA ERG NORD

PRIOLO, 05 novembre 2008, ore 17 - E dopo una nottata di scoppi e di tremendi botti che hanno causato un pericolosissimo black-out nell'area Erg nord,  e la creazione di nubi tossiche maleodoranti che hanno infettato perfino le abitazioni dei priolesi, era logico aspettarsi qualche cosa di più grave a causa di impianti obsoleti e dove le manutenzioni si fanno alla carlona. Infatti  intorno alle ore 16 di oggi (05 novembre 2008) si è registrata una paurosa fuoriuscita di anidride solforosa,  tossica ed  irrespirabile,  che ha costretto  centinaia di lavoratori a fuggire dalla raffineria nord della Erg. Sul luogo delle emissioni sono poi giunti autoambulanze, carabinieri, protezione civile, pompieri aziendali , vigili del fuoco provinciali e quant'altro. Il bilancio ufficiale sarebbe di 13 operai intossicati  anche se testimoni oculari affermano che gli intossicati sarebbeno almeno una cinquantina. La procura della repubblica di Siracusa  sta accertando le cause che hanno provocato l'incidente. Le fiaccole dello stabilimento ErgNord hanno sputato in continuazione veleni e  illuminando  a giorno la cittadina di Priolo con sinistri bagliori.

BUIO PESTO NELLA ZONA INDUSTRIALE

PRIOLO, UNA TRAGEDIA TENUTA NASCOSTA

SIAMO VIVI PER MIRACOLO


PERICOLOSISSIMO BLACK-OUT ALLA ERG NORD DOVE SI VORREBBE COSTRUIRE UN RIGASSIFICATORE

Ieri sera (4 novembre 2008), intorno alle ore 21, la Erg Nord è andata in black-out per un'avaria alla centrale elettrica. Di conseguenza si sono bloccati tutti gli impianti. Una simile emergenza poteva essere fatale ai priolesi perchè quando tutti gli impianti si bloccano improvvisamente possono avere degli shock dagli effetti devastanti imprevedibili.
Nessuna informazione da parte dell'amministrazione comunale, nessuna informazione da parte della Protezione Civile Comunale quasi che nulla fosse accaduto.
Gli impianti  hanno emesso, e continuano ad emettere copiosamente mefitici odori. Per l'intera notte e fino al momento in cui scriviamo, l'aria di Priolo risulta appestata da odori molesti che hanno invaso persino gli appartamenti. Gli impianti andati in black-out, lentamente, vengono riavviati.

ANCORA UNA VOLTA SI EVIDENZIA L'ECCESSIVA INSICUREZZA DIELL'AREA ERG NORD OVE PAZZI SCATENATI VORREBBERO COSTRUIRE UN PERICOLOSISSIMO RIGASSIFICATORE.

SECONDA PARTE - TERZA PARTE - QUARTA PARTE

QUINTA PARTE




NO ALLE DENUNCE ANONIME

No all'anonimato su www.maccarrone.da.ru

 

 
 
© 2001-2008 Salvo Maccarrone
 
 
www.maccarrone.da.ru - priolo.altervista.org - www.priolo.da.ru

Nuova Paura a Priolo per l'ennesimo
BOTTO ERG
13 ottobre 2008
Botto Erg del 13 ottobre 2008
 

NO all'anonimato

No all'anonimato su www.maccarrone.da.ru

 

scriptModuliRicerfca

 

Links Utili

Nostro Archivio

 

Stampa Siciliana

Stampa Italiana

Stampa Europea

Stampa Mondiale

 

Istituzioni

Telefonia

Finanza

Ricerche