IL RIGASSIFICATORE DEGLI IMBROGLI - Chiesto il rinvio della prossima conferenza dei servizi
                     

   AMBIENTE-CULTURA-POLITICA-TURISMO-NEWS

 

priolo gargallo, priolo, salvo maccarrone, priolo, magnisi, thapsos, tapso, priolo gargallo, manomozza, basilica san foca, priolo

www.priolo.da.ru

                                         

 

 

 

LA BAIA DEI LUPI

Nel cuore del Mediterraneo una delle peggiori catastrofi ambientali di tutti i tempi.

Anteprima di un documentario-inchiesta realizzato dai nostri amici  di "Nois - Produzioni video" e di  "C4 Production"

 

ULTIMISSIMA SCOOP

 

 IL RIGASSIFICATORE DEGLI IMBROGLI

Chiesto il rinvio della prossima conferenza dei servizi

La terza commissione parlamentare "ATTIVITA' PRODUTTIVE e INDUSTRIA" dell'Assemblea regionale SIcilia, si è riunita oggi (24 marzo 2010) alle ore 13 per ridiscutere alcune questioni "poco chiare" sul rigassificatore e sulla altrettanto poco chiara convocazione di una conferenza di servizi "decisoria" sul rigassificatore senza  invitare tutti i soggetti interessati tra cui i Comitati No rigassificatore e i loro legali rappresentanti.

La Commissione, presieduta dall'on. Pippo Gianni, ha visto la presenza dell'avv. Rossana Interlandi (massimo dirigente dell'Assessorato regionale industria), di Francesca Marcianò (stesso assessorato). dei deputati regionali, Bonomo, Vinciullo ed altri. Presente anche una nutrita rappresntanza di Priolo composta da Angelo Musumeci (coordinatore del comitato priolese NO rigassificatore) e di altri esponenti dello stesso Comitato, Enzo Radino e Raffaele De Raffele. Presenti anche Alessandro Biamonte, presidente Commisione di indagine per la sicurezza della zona industriale, e l'associazione "Priolo Parla" rappresentata da Fabio Campisi.

 

Nel corso della riunione della terza "Commissione Attività Produttive e industria" ci si è più volte chiesto i motivi per cui alla Conferenza dei Servizi (che è stata convocata il 26 marzo 2010 presso l'assessorato regionale all'industria) non fosse stato invitato il massimo responsabile della Protezione civile regionale anche alla luce della possente e allarmante relazione dell'ex dirigente della Protezione Civile Salvatore Cocina in cui si afferma che a Priolo si registra mediamente "Un incidente ogni cinque giorni".

In quella relazione Salvatore Cocina rimarca la criticità dei sistemi di sicurezza all'interno delle aree a grande rischio industriale. Peraltro sottolinea come a Priolo siano attivi alcuni impianti entrati in funzione 60 anni fa e che oggi non hanno quelle garanzie sotto il profilo antisismico.

 Grossissimi pure i problemi legati alle  insufficienti vie di fuga  e alla salvezza dei residenti in caso di incidenti rilevanti. Infatti l'ex dirigente della Protezione civile Regionale nella sua relazione  sottolinea come la Protezione civile, in caso di incidente rilevante non è in grado di lanciare allarmi tempestivi e quindi la salvezza della popolazione va a farsi friggere.

Salvo Maccarrone, 24 marzo 2010, ore 17:00

 

© 2001-2010 Salvo Maccarrone
 
 
 
www.maccarrone.da.ru - priolo.altervista.org - www.priolo.da.ru

Fed RSS

Questo è un "feed" dei contenuti aggiornati di questo sito.

 

Nuova Paura a Priolo per l'ennesimo
BOTTO ERG
13 ottobre 2008

Botto Erg del 13 ottobre 2008
 

 

NO all'anonimato

No all'anonimato su www.maccarrone.da.ru

 

 
 

tari